Agosto 7, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Livia Dushkov: “Sono stata chiamata per presentare il film The Angels “Reality TV”

Onestamente, l’ho adorato La persona che ha anche fatto il lavoro di modella ed è nella giuria di Miss Belgio David Janmot ci affascina. E lo rifarò ad occhi chiusi. La realtà TV ha spesso un aspetto dispregiativo, ma quello che era dieci anni fa non lo è oggi. Le persone erano più realistiche. Ora le persone stanno cercando di modellarsi a vicenda. Sono più superficiali quando prima non era così”. Di natura spontanea, Livia Dushkov ha bei ricordi della sua avventura. “All’epoca ho affrontato bene la produzione di TF1. Il montaggio non mi ha messo in svantaggio. Hanno rispettato il mio personaggio. In seguito ho avuto l’opportunità di dimostrare che non ero una ragazza da reality show. L’ho fatto per creare un brusio. Mi hanno mostrato due volte Les Anges, ma ho rifiutato”. Lo stesso per La Villa des coeursbrokens. Quel tipo di reality show con un copione, dove bisognava già essere in coppia, dove tutto è utile, non corrispondono a me. Se volessi farlo per fare storie, rimarrei lì”.

Cita l’esempio di Nabila che lamenta ciò che è diventato questo tipo di coordinamento. “Quando ho fatto il rumore, tutti gli altri sono rimasti con esso, interpretando un bimbo dal seno grande e un po’ strabiliante. Solo che ‘ciao’ era autentico alla base. Quindi il resto diventa una parodia di ciò che è stato fatto prima. “ Infine: “Non ho mai avuto intenzione di considerarmi un cretino. Non capisco le ragazze, nemmeno i ragazzi, che fanno un reality show per mostrare tutta la plastica… plastica appunto, che mostra la stupidità della cosa. Nobile, è stata negligenza , la sua natura, ma, oggi, non c’è Qualcosa di più naturale e ne perdiamo l’autenticità.

READ  Dylan Thiry, ex Koh-Lanta, et Benji Samat, Les Marseillais, s'affrontent sur un ring: ce qu'il faut retenir du combat