Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Europa propone di limitare il prezzo del gas a 275 euro per MWh

Martedì la Commissione europea ha proposto un meccanismo temporaneo per limitare i prezzi all’ingrosso nel mercato del gas di riferimento dell’UE, accompagnato da condizioni difficili per convincere gli Stati membri riluttanti a adottare tale dispositivo.

I leader delle 27 nazioni hanno concordato alla fine di ottobre una tabella di marcia per fermare l’aumento dei prezzi dell’energia all’indomani della guerra in Ucraina. In particolare, hanno invitato l’Unione Europea a predisporre un meccanismo “temporaneo” per ridurre i prezzi del gas – nonostante le forti riserve di alcuni Paesi, tra cui la Germania, che temevano interruzioni nelle forniture europee.

Il “meccanismo di correzione del mercato” della Commissione sarà discusso durante una riunione dei ministri dell’Energia dell’UE a Bruxelles giovedì, ma secondo un alto diplomatico, non dovrebbe essere approvato in questa fase – con alcuni paesi che rivendicano uno studio dettagliato dell’impatto.

Il dispositivo mira a fissare i prezzi dei contratti mensili (con consegna nel mese successivo) per un periodo di un anno, a partire dal 1° gennaio, sul mercato olandese del gas TTF, la “borsa del gas” europea, utilizzata come riferimento nella maggioranza degli operatori di transazione nell’Unione europea.

due settimane consecutive

Saranno inseriti automaticamente una volta che questi prezzi avranno superato i 275 €/MWh per due settimane consecutive, a condizione che siano superiori di almeno 58 € rispetto al prezzo medio globale del GNL per dieci giorni, al fine di continuare ad attrarre navi GNL in Europa che possono trovare facilmente altri clienti in Asia.

Pertanto, le transazioni superiori a € 275 non saranno autorizzate. Il meccanismo verrà disattivato una volta che le condizioni non saranno soddisfatte.

READ  Busty Laser: lo specialista mondiale di caschi da moto e biciclette aveva sede a Mont-Saint-Guibert

Tuttavia, quest’anno i contratti mensili hanno superato solo i 275 €/MWh durante un periodo molto breve alla fine di agosto, raggiungendo un picco di circa 350 €, quando i 27 erano in lizza per riempire le loro riserve.

“Non si tratta di interventi sul mercato per fissare i prezzi a livelli artificialmente bassi: è un meccanismo di ultima istanza per prevenire eccessive impennate dei prezzi che non sono in linea con le tendenze globali”. Sulla realtà del mercato, ha spiegato il commissario per l’Energia Kadri Simson.

Ha assicurato alla stampa di Strasburgo che sono state date “forti garanzie”: il meccanismo potrebbe essere sospeso in qualsiasi momento dall’Ue “in caso di rischio per la sicurezza degli approvvigionamenti, per la stabilità dei mercati o per gli sforzi degli europei di ridurre la loro domanda di gas”.

Le tariffe spot giornaliere sul TTF e le transazioni over-the-counter tra operatori al di fuori dei mercati regolamentati non saranno interessate, fornendo un’ulteriore valvola di sicurezza per mantenere le forniture europee.