Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’accusa chiede che Anderlecht e Standard si giochino a porte chiuse in casa

L’accusa chiede che Anderlecht e Standard si giochino a porte chiuse in casa

Martedì la Procura della Federcalcio belga (URBSFA) ha chiesto che Anderlecht e Standard si disputassero una partita casalinga a porte chiuse come punizione in seguito agli eventi accaduti durante la Coppa del Belgio Clásico del 7 dicembre. Entrambi i club rischiano anche una multa.

La decisione della commissione disciplinare dovrebbe essere emessa il 19 dicembre. Se il rigore viene annullato, il derby di Bruxelles tra Anderlecht e Al-Ittihad si disputerà senza tifosi. Lo Standard potrebbe essere privato dei propri tifosi a causa della visita del Kortrijk. Ovvero le prime due partite casalinghe dell’anno per entrambi i club.

I due club sono stati minacciati di giocare una partita casalinga a porte chiuse a causa degli eventi accaduti durante il precedente El Clasico, il 23 ottobre 2022, che continuerà ad essere rinviato al 29 dicembre. L’accusa ha chiesto l’annullamento di questa sospensione.

L’accusa chiede inoltre una multa vera e propria di 7.500 euro contro l’Anderlecht per vari episodi, vale a dire l’uso e il lancio di materiali pirotecnici, il lancio di oggetti (sedili), disturbi sugli spalti e il lancio di materiale petardi contro l’avversario durante il quale almeno una persona è stata colpita. ferito. Il lupino fungeva anche da proiettile.

Quanto alla norma, il Pubblico Ministero chiede una sanzione effettiva di 10.000 euro per lancio di oggetti (sedili, termos, ecc.), utilizzo e lancio di attrezzature pirotecniche, danneggiamenti, disturbi sugli spalti, incidenti nel parcheggio e lesioni causate ad un Guardia di sicurezza. L’accusa figura anche nell’atto d’accusa relativo al divieto imposto ai tifosi rivali durante le partite del Clásico fino al 30 giugno 2025, annunciato lunedì dai club.

Giovedì scorso, gli ottavi di finale della Coppa del Belgio tra i due club dell’Anderlecht sono stati sospesi all’86’, poi la seduta è ripresa. Lo Standard aveva vietato ai suoi tifosi di assistere al secondo El Clásico questa settimana, tre giorni dopo il torneo, che si svolge ancora all’Anderlecht. Lo Standard è già stato multato di 25.000 euro dalla Lega Pro.

READ  “Vergogna”, “Disastro”: i tedeschi hanno spodestato la Nazionale nove mesi prima degli Europei