Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Champions League: agli ottavi di finale saranno presenti dieci belgi

Champions League: agli ottavi di finale saranno presenti dieci belgi

Mercoledì sera dalle otto riunioni si arriverà alla decisione finale. Soprattutto nel Gruppo F dove possono ancora qualificarsi Paris Saint-Germain, Newcastle e Milan. Ma per i belgi la suspense finale era già caduta martedì.

Champions League: il successo del Manchester non c’è stato, il Benfica è in Europa League, il Real Madrid è lento ma vince sull’Union Berlino

Sans Mertens

Oltre alla qualificazione decisa rapidamente dal Napoli contro il Braga (2-0), la grande suspense della serata è arrivata dal Gruppo A dove Copenhagen, Galatasaray e Manchester United potrebbero ancora unirsi al Bayern Monaco. Abbiamo dovuto aspettare fino allo scoccare dell’ora in entrambe le partite perché la situazione si risolvesse definitivamente, ed è stato l’FC Copenhagen ad assicurarsi il secondo posto vincendo sul Gala.

Dries Mertens, entrato in partita subito dopo il gol del danese, è arrivato terzo e giocherà le qualificazioni all’Europa League. Ciò significa che il Manchester United, dopo aver perso contro il Bayern (0-1), viene eliminato dall’ultimo posto.

Dries Mertens è stato battuto dal Copenhagen.

Dei dodici belgi ammessi alla fase a gironi, solo un giocatore non è riuscito a qualificarsi: Dodi Lukebakio. Anche l’esterno del Siviglia – che si è appena infortunato e salterà la competizione per sei-otto settimane – ha visto i suoi compagni di squadra chiudere la stagione con una sconfitta contro il Lens (2-1) martedì sera. Quindi non ci sarà nemmeno la ripetizione in Europa League.

Tuttavia, Axel Witsel (Atletico Madrid), Kevin De Bruyne e Jeremy Doku (Manchester City) e Luis Obinda (Lipsia) si sono già qualificati ancor prima della partita di mercoledì (Doku e KDB sono indisponibili). Stesso discorso per Leandro Trossard (Arsenal), Johan Bakayoko e Jorbi Vertesen (PSV), avversari di ieri sera ma tutti e tre qualificati. È possibile che Thomas Meunier e Julien Duranville (Dortmund), così come Thibaut Courtois (Real Madrid), si qualifichino per il secondo turno, anche se non hanno giocato durante la fase a gironi, a causa di infortuni o per mancanza di gol.

READ  Preoccupato per Charlene Van Snick che non è iscritta ad alcuna competizione

Vertessen, il campione al via?

Il mercato di gennaio rischia però di cambiare la situazione. Sappiamo che Thomas Meunier potrebbe lasciare il Dortmund se si presentasse l’occasione, ma non è l’unico. Anche Jorbe Vertisen non chiude la porta in partenza. “La mia priorità è vincere qui, ma tengo sempre aperte le mie opzioni”, ha detto a RTL martedì sera, anche se ha segnato un gol straordinario per pareggiare il pareggio contro l’Arsenal (1-1).

La competizione con Noah Lange e Hirving Lozano, attualmente infortunati ma che torneranno presto, potrebbe avere la meglio sulla sua pazienza. Tuttavia, ha appena dimostrato due volte (anche in modo decisivo due settimane fa a Siviglia) di meritare qualcosa di più di un semplice posto da burlone.

Tuttavia, se non cambia nulla, saranno dieci in totale. Il miglior totale dalla stagione 2019/2020, che ha visto il record di quattordici qualificazioni. La scorsa stagione sono stati “solo” nove a trascorrere l’inverno in Champions League (escluso il Brugge), ma sette di loro sono arrivati ​​in semifinale, cosa inaudita per il Belgio. Possiamo fare meglio quest’anno? Il sorteggio a otto gare del 18 dicembre fornirà già parte della risposta.