Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia ha davvero vinto la guerra armata contro l’Occidente?

A ciò si aggiunge la popolazione della Russia, che ha raggiunto i 142 milioni di persone nel 2022, rispetto ai 40 milioni di persone dell’Ucraina, cioè 3,5 volte meno. Aggiunge i precedenti. “Allora… come suggerisci che combattano? Con tale inferiorità, l’Ucraina perderà Kharkiv entro la fine dell’anno, Odessa entro la metà del 2025, e Leopoli sarà salvata solo se le forze NATO verranno schierate per proteggerla entro il 2026.

Mosca aggira le sanzioni occidentali aiutando Cina, Corea del Nord e Iran a rifornirsi di armi

4,5 milioni di conchiglie

Mikhail Khodorkovsky, che era l’amministratore delegato della Yukos e della prima fortuna della Russia prima di opporsi a Vladimir Putin e di essere privato dei suoi privilegi, è volutamente perentorio e provocatorio, ma i numeri che ha citato nella prima parte del suo intervento sono corretti. Secondo un rapporto del Centro per gli studi strategici e internazionali (CSIS) pubblicato in aprile, la Russia ha destinato il 3,9% del suo PIL alle spese militari nel 2023 e conta sul 6% nel 2024. Vladimir Putin ha addirittura annunciato che il Cremlino se ne andrà. . Un ulteriore passo avanti nell’economia di guerra e la spesa per la difesa e la sicurezza che raggiungerà l’8,7% del Pil entro la fine dell’anno.

Per sperare di vincere, questi investimenti devono tradursi efficacemente sul campo. Secondo l’Institute for the Study of War, citando il lavoro della società di ricerca statunitense Bain&Company, l’industria della difesa russa sarà in grado di consegnare alle truppe 4,5 milioni di proiettili di artiglieria nel 2024, ovvero tre volte la produzione occidentale stimata entro la fine. Dell’anno. Nella regione di Kharkiv, dove il 10 maggio è stato aperto un nuovo fronte, l’esercito russo beneficerà di cinque volte più munizioni delle forze ucraine. Ciò avrebbe permesso a Mosca, in particolare, di colpire la città di Kharkiv”.Più di mille volte“Entro una settimana, secondo i commenti di domenica del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj.

READ  Gravi disordini su un volo Madrid-Buenos Aires: "Non mi sono mai sentito così vicino alla morte..."

Guerra in Ucraina: per Zelenskyj la rielezione di Trump potrebbe “portare a una vera terza guerra mondiale”

Bugie e propaganda

Ma devi stare attento“, avverte l’ex ufficiale dell’esercito francese Guillaume Ancel, ora analista e scrittore. “È molto difficile farsi un’idea della reale situazione degli eserciti, sapendo che entrambe le parti mentiranno naturalmente sui propri punti di forza e di debolezza. Vi ricordo che all’inizio della guerra la maggior parte delle persone credeva che l’esercito russo fosse molto più forte di quanto apparisse sul terreno. Oggi abbiamo la sensazione di assistere ad un equilibrio di potere abbastanza chiaro, ma in realtà esso è instabile e coinvolge ben poco. A livello umano, ad esempio, l’esercito russo è molto più danneggiato di quanto immaginiamo. Molte unità sono composte da coscritti giovani, scarsamente addestrati e mal equipaggiati. Vediamo molto chiaramente che le truppe non sono state affatto rifornite, il che può essere spiegato, tra l’altro, dal ritmo infernale che Vladimir Putin ha imposto alle sue truppe negli ultimi sette mesi.

Sulle armi, il rapporto di aprile del Centro per gli studi strategici e internazionali (CSIS) distingue due elementi chiave: lo stato delle scorte russe e la capacità di Mosca di aggirare le sanzioni occidentali per rifornirsi e modernizzarsi (leggi il contrario). “La Russia ha aumentato le capacità produttive della sua industria della difesa nel 2023 ordinando una serie di società statali o affiliate. Possiamo leggere lì. “In assenza di dati indipendenti, la maggior parte delle valutazioni provengono da queste società o dallo stesso Cremlino. Alla fine del 2023, il Ministero della Difesa ha annunciato, ad esempio, che in dodici mesi l’esercito aveva ricevuto più di 1.500 carri armati, 2.200 veicoli da combattimento, 1.400 missili e 22.000 droni. Questi numeri sono impressionanti, ma esagerati. È anche difficile stimare quale parte di quest’arma sia nuova, quale provenga da vecchie scorte dell’URSS e quale parte sia stata consegnata alla Russia dai paesi alleati.

READ  Nikki Haley attacca Trump per la sua capacità di governare alla sua età: 'Ci chiediamo se sia mentalmente capace di essere presidente'

Guerra in Ucraina: la Russia ha vissuto uno dei giorni più sanguinosi dall’inizio dell’invasione

Hai un costo molto basso

Una cosa è chiara secondo gli analisti: “La guerra di logoramento ad alta intensità ha favorito l’uso da parte di Mosca di armi a basso costo e di bassa qualità, disponibili in grandi quantità, che si sono dimostrate efficaci.“Noti ricercatori del CSIS.”Al contrario, gli aerei da combattimento e gli elicotteri più avanzati si sono rivelati più vulnerabili e quindi più rari sul campo di battaglia.Dei 1.500 carri armati consegnati da Mosca nel 2023, l’86% dei vecchi stock potrebbe effettivamente essere recuperato e modernizzato, conferma la NATO, che stima in 5.000 il numero di unità immagazzinate in questo particolare momento negli hangar in Russia.

I russi si sono sempre concentrati su massa e quantità, Guillaume Ansel è d’accordo. Ci occupiamo principalmente di rimozione di armi relativamente vecchie, ma attenzione, un’arma restaurata e riparata può essere molto efficace. I russi hanno una scorta di munizioni a basse prestazioni ma potenti. Prendi le bombe sospese, per esempio. Si tratta di uno stock di bombe a canna liscia che hanno dai 30 ai 70 anni. L’esercito aggiunge un raggio d’azione moderno ma non molto avanzato ed economico, che consente loro di volare a una distanza di diverse decine di chilometri proteggendo i bombardieri da qualsiasi intercettazione. Queste bombe sono precise, massicce, potenti e poco costose. “È stata una brutta sorpresa per l’Ucraina”.

Questa settimana sono stati arrestati diversi generali russi e altri alti ufficiali

Vantaggio armato per l’Ucraina?

Fortunatamente, non tutte le armi russe sono così efficaci, e le loro scorte non sono infinite. Secondo l’Istituto per lo studio della guerra, i blogger militari russi lamentano regolarmente che il livello di polvere da sparo nei proiettili varia notevolmente da caso a caso, rendendo i loro effetti vari e imprevedibili, mentre Mosca dorme su una scorta di tre milioni di munizioni in pessime condizioni.

READ  Centinaia di pecore corrono in cerchio per più di 10 giorni senza sosta | Ecologia

Un’altra buona notizia per KievUn tasso sorprendente di malfunzionamenti nelle armi ad alta tecnologia russe Secondo Guillaume Ansel che cita “Il tasso di fallimento è superiore al 20%, il che spiega perché ne vediamo così pochi. Anche i loro famosi missili ipersonici furono ben intercettati dai sistemi missilistici Patriot.

L’Ucraina, dal canto suo, ha il problema opposto: il Paese fa affidamento su armi occidentali di qualità nettamente superiore, ma queste armi sono costose e arrivano con relativa lentezza e in quantità minori. Potrebbe essere possibile eliminare una serie di restrizioni, in particolare l’autorizzazione a colpire il territorio russo da parte di diversi paesi, nonché l’invio di parte del pacchetto di aiuti statunitensi del valore di 61 miliardi di dollari approvato alla fine di aprile. Ma dargli un vantaggio materiale nei prossimi mesi. Ciò spiega, secondo Guillaume Ancel, l’attuale spinta russa e, almeno in parte, tutti i rimpasti di governo avvenuti nelle ultime settimane.