Giugno 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Roma vince la Premier League contro il Feyenoord (1-0)

Dopo 16 minuti Henrikh Mkhitaryan, veterano della Roma, è stato dimesso per un infortunio. L’armeno rientrava da un mese di assenza ed evidentemente non era ancora pronto a mettere piede nell’erba.

A mezz’ora dall’inizio della partita, le forze di Jose Mourinho avanzano con un gol di Zaniolo su passaggio di Mancini. Il giovane attaccante si sta mettendo in vantaggio grazie a un gesto netto nei confronti del portiere Justin Bello.

Nella ripresa, i giocatori del Feyenoord hanno minacciato più volte il gol di Rui Patricio. Ma il veterano portiere portoghese ha effettuato due parate impressionanti, permettendo alla Roma di rimanere sempre in vantaggio.

I compagni di Cyril Dessers hanno provato di tutto a fine partita. In più occasioni il portiere ha lasciato la gabbia nel tentativo di tornare a segnare. Invano perché i romani resisterebbero fino alla fine portando avanti la prima Conferenza di Lega. Chris Smalling è stato anche nominato Giocatore della partita alla fine della partita. Un simbolo della resistenza romana durante tutta la battaglia contro Cyriel Dessers in particolare. L’origine offensiva della Roma è l’inglese Tammy Abraham, apparso al Chelsea due stagioni fa. Con nove gol in tredici partite, è il secondo miglior marcatore della Conference League.

Così, Jose Mourinho completa la sua quinta Coppa dei Campioni record con una quarta squadra diversa. Ha aggiunto alla sua offerta il 34esimo trofeo del club, tra cui la Champions League (2004 con il Porto, con l’Inter 2010), la Coppa UEFA (2003 con il Porto) e l’Europa League (2017 con il Manchester United).

Così la Roma decora il suo record europeo che consisteva nel vincere una Coppa Intercity nel 1961 (l’antesignana della Coppa dei Campioni), perdere una finale di Coppa dei Campioni nel 1984 e un’altra in Coppa dei Campioni. 1991.

READ  Partono bene Marocco e Senegal, vincono anche Gabon e Guinea

Il Feyenoord è rimasto in Coppa dei Campioni per i campioni nel 1970 e in Coppa dei Campioni due volte nel 1974 e nel 2002. Questa è la prima sconfitta del Feyenoord in terra europea. Desires, in prestito questa stagione dal Racing Genk, ha segnato dieci gol, diventando il capocannoniere del torneo. Gioca l’intera partita in finale.

La banana schizza

I commentatori non lo hanno notato molto e non è sfuggito ai netizen. In un’accelerazione di Tammy Abraham vicino alla porta del Feyenoord, i fan hanno lanciato una banana gonfiabile contro l’attaccante inglese. Una scena razzista non è stata notata dall’arbitro dell’incontro.