Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La matematica tornerà ad essere obbligatoria dal primo, all’inizio dell’anno scolastico 2023

Una delle azioni più controverse della riforma Blanquer del 2019 è stata la scomparsa della matematica dalle materie obbligatorie nella prima e nell’ultima classe del corso generale.

La reintroduzione dell’istruzione obbligatoria in matematica all’inizio dell’anno scolastico 2023 per tutti gli studenti delle scuole superiori di ordine generale nella prima classe retribuita è una delle azioni più controverse della riforma del diploma di maturità Blanker.

Gli studenti delle scuole superiori arrabbiati con la matematica combatteranno. A partire da settembre 2023, tutti gli studenti generalmente non iscritti a una specializzazione in matematica avranno ulteriori 1,5 ore di lezione a settimana dedicate a quella specializzazione.

«È il ritorno dell’insegnamento della matematica a tutti gli studenti delle scuole superioriIl ministro dell’Istruzione nazionale, Bab Ndiaye, ha accolto in un’intervista con riverbero Inserito domenica. Il declino della cultura e della comunità scientifica, il rafforzamento delle disuguaglianze sociali e di genere, le conseguenze della scomparsa dal 2019 della matematica nel nucleo comune delle materie obbligatorie insegnate al primo e all’ultimo anno, ha sconvolto la comunità educativa, i ricercatori , alti presidenti ma anche politici anche il Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron.

Durante la campagna presidenziale del 2022, il candidato Macron ha promesso di riportare la matematica al centro comune se fosse stato rieletto, prima di registrare questa nuova presentazione dall’inizio dell’anno scolastico 2022 ma solo come opzione. L’annuncio, avvenuto dodici settimane prima dell’inizio dell’anno scolastico, è stato criticato per essere stato frettoloso e alcuni alunni hanno finalmente scelto questa opzione durante l’anno scolastico 2022-23.

READ  Esercizi e risposte per tutte le materie

Oltre all’enigma del programma dei capi di istituto, c’è stata anche una sfida nazionale per le risorse umane dell’istruzione sullo sfondo di una carenza di insegnanti: dove trovi gli insegnanti per garantire queste nuove ore di insegnamento? Mentre la disciplina sarà ora obbligatoria per tutti all’inizio dell’anno accademico 2023, Pap Ndiaye vuole essere rassicurato individuando nuovi bisogni in “Da 400 a 425 posti di lavoro a tempo pieno». «può essereDichiara anche se non escludeAdeguamenti».

Parità tra una ragazza e un ragazzo

Questa dichiarazione va comunque a completare il declino del potere esecutivo avviato alla fine del primo quinquennio dal suo predecessore Jean-Michel Blanquer, che fu comunque all’origine della riforma. A marzo, un gruppo di esperti ha presentato all’ex inquilino di rue du Grenell un rapporto che raccomandava di riportare la matematica al nucleo comune a un ritmo da 1:30 a 2:00 in più a settimana. “È un piano puramente realistico. La riforma del liceo non è stata disturbataPap Ndiaye è giustificato.

Dalla riforma delle scuole superiori del 2019 che ha posto fine alle tradizionali serie L, ES e S, la matematica non fa più parte delle materie insegnate a tutti gli studenti delle scuole superiori (il nucleo comune). In precedenza, anche gli studenti della corrente letteraria beneficiavano dell’insegnamento della matematica. Spesso assimilata alla base del successo accademico al liceo, a volte a scapito di altre materie, la matematica è diventata un’istruzione specializzata come decine di altre discipline, lasciata alla libera scelta degli studenti.

Nel 2022, la matematica è rimasta la specializzazione più scelta nell’ultimo anno, con il 37% degli studenti delle scuole superiori, ma è diminuita di quattro punti rispetto al 2021. In totale, sono stati combinati tutti i tipi di istruzione (specializzazione e opzioni).Matematica complementare“e altri”Esperto di matematica”), il 55% degli studenti dell’ultimo anno ha studiato matematica durante l’anno scolastico 2021-22, al di fuori della comune educazione scientifica di base, secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Istruzione Nazionale.

READ  20 860 pazienti ospedalizzati, le nombre de nouveaux cas stable

Tuttavia, questi indicano forti differenze tra ragazze e ragazzi: solo il 46% delle ragazze studiava matematica all’ultimo anno di tutti i corsi e il 26% come maggiore. Ha annunciato prima della Conferenza di matematica, che si sta organizzando a Parigi dal lunedì al mercoledì, che il ritorno della matematica obbligatoria fa parte di una strategia guidata dal ministro dell’Istruzione nazionale volta a “Riconciliazione di tutti gli studenti“Con questa disciplina e”Promuovere la parità tra ragazze e ragazziDalla primaria alla secondaria.

Questa strategia definisce una serie di parametri e obiettivi come l’uguaglianza di genere entro il 2027 in matematica, fisica e chimica o le discipline matematiche specializzate ritenute le più selettive. Un gol conferma Bab Ndiaye per lui”Rimuovere (s) la leva del picchetto».

Guarda anche – Bab Ndiaye per “Squadra» A proposito di uniformi scolastiche