Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: un aggiornamento del 13 gennaio

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha confermato durante la giornata di aver incontrato il segretario di Stato americano Anthony Blinken e di aver discusso con lui Modi per aumentare il sostegno statunitense e internazionale all’Ucraina, compresa l’assistenza militare.ha detto il ministro ucraino su Twitter.

Questa settimana, il ministro ucraino ha nuovamente esercitato pressioni sugli occidentali. Ha concentrato la sua attenzione in particolare sul carro armato tedesco Leopard 2, che la Polonia, che ha un carro armato, si è detta pronta a rifornire Kiev, a patto di ottenere il via libera da Berlino.

Il governo tedesco, da parte sua, ha dichiarato alla Polonia che la consegna di carri armati Leopard 2 di fabbricazione tedesca senza la previa approvazione di Berlino era “illegale”. Tuttavia, la Germania non si aspetta che si verifichi una situazione del genere e continua le sue consultazioni per decidere come agire.

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha dichiarato, in un’intervista alla BBC, che il ministro della Difesa ucraino è convinto che il suo Paese sarà in grado di ricevere carri armati e aerei da combattimento. Durante questa stessa intervista, ha anche menzionato questo “L’Ucraina come stato e le forze armate ucraine sono diventate membri della NATO. De facto, non de jure. Perché abbiamo armi e sappiamo come usarle”..

Nel frattempo, la NATO ha spostato un certo numero dei suoi aerei da ricognizione attualmente di stanza in Germania in Romania, dove saranno più vicini alla guerra della Russia contro l’Ucraina. I dispositivi devono rimanere in posizione per diverse settimane.