Maggio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: come la moglie di un alto funzionario russo continua a condurre la bella vita in Europa, sfuggendo a tutte le sanzioni europee

La guerra in Ucraina: come la moglie di un alto funzionario russo continua a condurre la bella vita in Europa, sfuggendo a tutte le sanzioni europee

Dopo lunghi mesi di indagini e tentativi di arrestare le autorità europee, la Fondazione anticorruzione (ACF) ha indetto una manifestazione per le strade di Parigi domenica 23 aprile. Perché ? Per allertare sul caso di Svetlana Maniovich (dal suo nome da sposata Svetlana Ivanova), la moglie del vice ministro della Difesa russo, Timur Ivanov. Pertanto, quest’ultimo è uno dei responsabili dell’invasione dell’Ucraina da parte delle forze russe. Ricopre anche la carica di “Capo della Costruzione” presso il Ministero della Difesa. Il lavoro che lo ha portato in particolare a gestire la ricostruzione della città ucraina di Mariupol, distrutta dai bombardamenti e poi dalle ruspe di Putin, e È destinata a diventare una moderna città russacome mostrato a febbraio Sky Notizie Basato sui piani dell’Istituto di ricerca sulla pianificazione territoriale della Federazione Russa.

Tornando alla moglie di Timur Ivanov, il problema evidenziato dalla Fondazione anticorruzione non è che sia sposata con questo alto funzionario russo. Ciò che solleva interrogativi è il fatto che Svetlana Maniovich continui a vivere una vita di lusso, godendosi le proprietà del marito e muovendosi liberamente in Europa dall’inizio della guerra in Ucraina.

Svetlana Manyovich è già ben nota al gruppo aereo europeo e soprattutto francese. Appassionata di moda, si reca regolarmente a Parigi, dove affitta una villa per 150.000 euro al mese e frequenta gioiellerie di lusso, dove esce con gioielli del valore di centinaia di migliaia di euro. Tre settimane fa, la moglie di Timur Ivanov era ferma a Courchevel, si riferisce ad ACF basato su una videocassetta del soggetto. Ho partecipato lì e ho vagato da boutique di lusso a boutique di lusso. La fondazione ha anche svelato fatture astronomiche a nome della giovane donna. Dovresti sapere che Svetlana Maniovich / Ivanova vive di suo marito. Che – secondo l’ACF – riceve mazzette dalle imprese che ricostruiscono Mariupol e viene pagato per riqualificare le terre ucraine conquistate dai russi.

READ  A causa della cattiva traduzione, gli europei si sono concessi di mangiare mummie

Perché Svetlana Manovich non è preoccupata per le sanzioni europee?

Ma il coinvolgimento di Timur Ivanov nella guerra che dura da più di un anno in Ucraina non ha alcuna relazione con lo stile di vita lussuoso di sua moglie. Infine, dalla sua ex, diciamo. La federazione calcistica degli Stati Uniti ha finalmente scoperto che Svetlana Manjović ha divorziato dal marito nell’agosto 2022, cinque mesi dopo che le forze di Putin sono entrate in Ucraina. Questo è il primo motivo per cui non risente delle sanzioni europee rivolte, tra gli altri, agli oligarchi russi ea uomini e donne particolarmente complici dell’uccisione di civili ucraini, come Timur Ivanov, per esempio. Questi ultimi sono stati sanzionati nell’ottobre 2022 dall’Unione Europea. Ma nella domanda di divorzio, “non c’era alcuna procedura per condividere la proprietà o ottenere l’affidamento alternativo, che è tipico in una situazione del genere”, ha affermato l’ACF. “Non abbiamo trovato alcuna prova che Ivanov e Manjović si siano davvero separati”, ha aggiunto. Tanto più che la giovane donna ha preso il cognome del marito (Svetlana Ivanova) qualche tempo prima del “divorzio”.

Un secondo elemento che permette a Svetlana Manjović di sfuggire alle sanzioni contro il marito: ha ottenuto la cittadinanza israeliana… illegalmente. Infatti, secondo i documenti raccolti dall’ACF, una decisione del tribunale di Tel Aviv menzionava il pagamento di una tangente a un dipendente di un’amministrazione israeliana in cambio di un passaporto a nome di Svetlana Manovich.

Pertanto, la Fondazione anticorruzione chiede alle autorità francesi di congelare i beni di Svetlana Manyovich e costringerla a lasciare il territorio francese, dove si trova al momento. L’ASBL spera che una manifestazione, prevista per domenica a Parigi, evidenzi questa situazione e faccia muovere le cose.

READ  Coronavirus nel mondo: Finlandia e Svezia revocano le restrizioni da metà febbraio, esplodono i casi in Russia

“Anche in caso di sconfitta in Ucraina, la Russia vincerà”: cosa si nasconde dietro le dichiarazioni di Prigozhin, capo di Wagner