Luglio 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Guadalupa ha un nuovo dottore in chimica e Sandra Roche vuole fare dell’alga sargassa una fonte di energia

La Guadalupa ha un nuovo dottore in chimica e Sandra Roche vuole fare dell’alga sargassa una fonte di energia

L’argomento della sua tesi era incentrato sulla valorizzazione del sargasso, un tema che le stava a cuore e che aveva già dovuto difendere in altra sede. Ma oggi, davanti a una giuria unanime per il suo valore scientifico, Sandra Roche ha ricevuto i complimenti e il riconoscimento dei suoi colleghi. Lungi dall’essere fine a se stessa, la Dott.ssa Sandra Roche intende esplorare tutte le strade che il processo di tesi le ha permesso di identificare.


Sandra Roach non è sconosciuta al grande pubblico e al mondo accademico. Lo scorso marzo ha partecipato al concorso “La mia tesi in 180 secondi” e ha vinto in modo impressionante.

Elementi della tesi di Sandra Roach


Ma lunedì le cose erano molto più serie. E’ il momento di difendere la tesi, in tempo reale. In un clima completamente diverso, la giovane scienziata ha dovuto sviluppare il frutto delle sue ricerche in una tesi per convincere la giuria del valore scientifico della sua ipotesi: la conversione del sargasso in carbone attivo per immagazzinare energia elettrica.

Sandra Roche affronta la giuria della sua tesi


Durante questo percorso, Sandra Roche ha beneficiato del consiglio e del sostegno di Sara Gaspard e Luis Taverna, i suoi relatori di tesi. Sono loro i primi testimoni della determinazione e della perseveranza della giovane, tutte qualità che la tesi constata oggi.

© Guadalupa

© Guadalupa

Quattro anni di ricerca, a volte fallimenti, ma soprattutto successi, si concludono con 45 minuti di difesa e due ore di interrogatorio da parte della giuria.

READ  Granchi e aragoste saranno presto usati per fare le batterie?

Partecipanti esterni alla tesi di Sandra Roche


Niente poteva scuotere le sue convinzioni e, soprattutto, la sua fiducia. La tratta come una semplice discussione, come indica uno dei fogli che le mette davanti, come per controllare ogni tensione che potrebbe sorgere: “Sono in una discussione”. E il processo funziona alla grande.

© Guadalupa

Una tesi di oltre 200 pagine, soprattutto, una specifica fonte energetica, e toccherà ora alla dottoressa in chimica Sandra Roche contribuire a sfruttarla.