Luglio 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il sonno è salute!

Il sonno è salute!

Venerdì 10 novembre, nella Sala Genest di Chaumont, 60 persone hanno risposto all’appello dell’Associazione per l’Educazione Sanitaria e la Prevenzione nelle Regioni. Con il sostegno di MSA e del Consiglio di Dipartimento è stata organizzata una presentazione e un dibattito sul tema del sonno.

Lo spin-off è stato condotto dalla compagnia parigina Ouverte de jeux composta da Camille, Sylvain, Isabelle e Sophie. Nella prima scena, “Tra le braccia di Morfeo”, Rosina si sveglia di notte, tentata di prendere un sonnifero. Nella seconda strofa, “Mentre rifai il letto, vai a dormire”, la coppia sposata Edward e Melanie trascorre notti agitate. Nel terzo “Sonno interrotto”, Pierrot si offre volontario alla mensa, ma la mancanza di sonno lo rende nervoso.

Una volta recitate tutte e tre le scene, Camille invita il pubblico a intervenire nella seconda visione delle scene. Così Jacques Ecole diventa Etienne, l’amico che cerca di confortare Pierrot nella terza scena. Janine, detta Etiennette, gli succedette e suggerì a Pierrot di andare a caccia. Lillian, conosciuta anche come Charlotte, ha dei buoni consigli per Rosine nella prima scena, e da parte sua, la coppia nella seconda scena, Bernadette e poi Susan, nei panni di Josie, hanno alcune ricette da suggerire.

Dormire felice e dormire nascosto

Il dottor Eric Carriger ha parlato del sonno a livello scientifico (© JHM).

Fu allora che il dottor Eric Carriger, un geriatra, parlò. Che tu sia un “dormiente corto” che si accontenta di sei ore di sonno, o un “dormiente pesante” che è abituato a dodici ore, la chiave è dormire bene su un buon materasso, al buio, lontano dai rumori. Sì, ma se il suo sonno in particolare non è automaticamente buono, cosa dobbiamo fare? Il medico ha suggerito delle strategie. Pertanto, iniziamo correggendo la nostra respirazione. Quindi evita di dormire a pancia in giù. Infine, e forse la ricetta più difficile da realizzare, escludiamo gli argomenti relativi all’ansia.

READ  Sobrietà energetica: presto previsioni sull'elettricità in TV

Il geriatra indicò ancora una volta l’ultima soluzione: le iniezioni naturali. Sottolineando la necessità di preferirlo ai prodotti farmaceutici.

Dal nostro corrispondente Benoit Groher