Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La generazione d’oro dei diavoli fallisce nel campionato belga: non è così semplice quello che fanno Vertonghen e Alderweireld

La generazione d’oro dei diavoli fallisce nel campionato belga: non è così semplice quello che fanno Vertonghen e Alderweireld

Jan Vertonghen è ancora il migliore in campo contro l’RWDM ed è il calciatore più felice del mondo all’Anderlecht. Tuttavia, non è perché facciamo parte della generazione d’oro dei Red Devils che voleremo sopra la Jupiler Pro League quando torneremo in Belgio. Tra i dirigenti della Nazionale dal 2014, 2016 e/o 2018, ci sono 11 persone che hanno provato a chiudere la carriera con noi dopo una (lunga) avventura all’estero. La maggior parte di loro fallì. Thorgan Hazard ha giocato troppo poco all’Anderlecht per poterlo giudicare.

1 Jan Vertonghen all’Anderlecht: 8/10

I suoi inizi furono contrastanti. Motivi: non giocare nel Benfica, una difesa che manca di fiducia e soprattutto le sue paure di padre. Vertonghen si sentiva in colpa nei confronti dei suoi tre figli e della moglie per aver lasciato Lisbona, dove erano così felici. I suoi figli sono scomparsi durante le prime settimane in Belgio, dove non avevano mai vissuto. Ma dopo un po’ diventarono amici, con grande sollievo del padre. Vertonghen è stato eccellente in Coppa del Mondo, a differenza della maggior parte degli altri Devils. Ha riportato un grave infortunio alla caviglia a fine gennaio contro l’Anversa, mordendosi la tuta e giocando con antidolorifici e fuorigioco. Si è ripreso (a parte la battuta d’arresto al Circle) e ha raggiunto un livello eccezionale in questa stagione. È insostituibile all’Anderlecht e in Nazionale.

Tempo di gioco: 85,7%

2 Toby Alderweireld ad Anversa: 8/10

Proprio come Vertonghen, si è dimostrato un vero leader della difesa. La scorsa stagione ha segnato sette gol, incluso il famoso gol per il titolo contro il Genk. È considerato l’architetto della prima incoronazione di Anversa in 66 anni.

READ  "Cheat code": un gol, un passaggio, un calcio di rigore, Lionel Messi guida l'Argentina in semifinale e ribalta le reti

Tempo di gioco: 88,4%

3. Simon Mignolet al Club Brugge: 7/10

Non si è mai infortunato, è stato abbastanza costante (ha commesso anche errori enormi), e valeva i 7 milioni spesi per lui. Ha impressionato particolarmente nella stagione di Champions League della scorsa stagione – dove è stato eccezionale contro l’Atletico Madrid – che gli è valso la Scarpa d’Oro.

Tempo di gioco: 98%.

Un’immagine che abbiamo visto spesso: Kompany che lascia il campo a testa bassa per infortunio. ©Belga

4. Vincent Kompany all’Anderlecht: 5/10

Avrebbe dovuto essere il miglior giocatore di sempre del campionato, ma il suo corpo era esausto. Kompany ha giocato solo 18 partite con l’Anderlecht prima di concludere la sua carriera e diventare allenatore. Anche nelle partite che ha giocato, la Kompany non era il Manchester City.

Tempo di gioco: 36,9%

5 Nacer Chadli nell’Anderlecht e nel Westerlo: 5/10

La conclusione è la stessa sia all’Anderlecht che al Westerlo: è bravo quando è in forma ma la sua produzione complessiva è inadeguata.

– Durata della partita con l’Anderlecht: 53%. A Westerlo: 49,7%

6. Steven Defour ad Anderlecht, Anversa e Magonza: 4/10

Il suo primo ritorno in Belgio, dal Porto all’Anderlecht, è andato bene. Ma ad Anversa e Mechelen ha subito una serie di infortuni muscolari. La sua carriera calcistica si è conclusa con una nota triste.

Durata del gioco con l’Anderlecht: 70%. E ad Anversa: 27,5%. A Malines: 34,1%

7 Radja Nainggolan ad Anversa: 4/10

Tornò a casa come il re di Anversa e segnò dei grandi gol, ma dopo una stagione fu retrocesso, soprattutto a causa di problemi esterni allo sport.

Durata del gioco: 66%

8 Kevin Mirallas ad Anversa: 3/10

Sedici anni dopo aver lasciato il Belgio, è tornato nel paese sperando di rilanciare la sua carriera con la nazionale. Ma i suoi due gol e i due assist non sono bastati a prolungare la sua avventura ad Anversa.

READ  Le ultime indiscrezioni di mercato 19/07: Messi - Benteke - Cavani - De Ligt - De Ligt - Denayer - Waghi - Torunariga

Durata del gioco: 35%

9 Dedryk Boyata al Club Brugge: 3/10

Sebbene considerato un buon trasferimento, Boyata non è riuscito a imporsi al Brugge e ha subito critiche. Nelle ultime settimane è stato spesso sugli spalti.

Durata del gioco: 16%

10 Nicolas Lamberts a Ostenda: 3/10

Mark Cook pensava di aver fatto l’affare del secolo, ma Lomperts non era più un giocatore dello Zenit San Pietroburgo e dei Devils. Quando Cook partì per l’Anderlecht, Lomperts fu messo da parte.

Durata del gioco: 63%