Agosto 12, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Koh Lanta: E se Claude chiedesse 100.000 euro?

Non abbiamo finito di sentire l’epilogo Koh Lanta: la leggenda Alcuni l’hanno ribattezzato “Koh-Lanta della vergogna”. Dal martedì e dai live che si sono conclusi senza giudizio, tutti cercano di capire cosa sia successo lì, in Polinesia. Poiché il mistero aleggia ancora e ancora, la produzione non ha rivelato i suoi “elementi coerenti” per quanto riguarda il cheat (sono stati archiviati con il record), né i nomi degli avventurieri coinvolti. Perché chi ha visto apparire la propria identità sulla stampa nega ogni deviazione dalle regole del gioco d’avventura trasmesso su TF1.

D’altra parte, una cosa è certa, oltre ad Alexia Laroche-Joubert, rappresentante di ALP, la società che produce il programma, questo problema rimane alla gola. invitato in Non toccare la mia TV Mercoledì sera ha espresso il suo profondo disappunto. “Non avremmo mai pensato di dover affrontare un simile tradimento”.Ha detto, riconoscendo che l’intero team di produzione ha affrontato una situazione complicata dopo mesi di riprese.

Complicazioni, ALP può conoscere gli altri. nelle pagine pariginoJeremy Assous, avvocato specializzato in contratti di lavoro legati a reality show, ritiene che Claude, vincitore dei voti di quanto visto su TF1 dopo aver sentito che sono stati invalidati, potrebbe intentare una causa e rivendicare il suo diritto, € 100.000. Ritiene che annullare il conteggio sia illegale e discriminatorio. “Può opporsi a questa punizione nel tribunale del lavoro e nel sistema di giustizia penale”.

Infatti, nel 2011 la Corte d’Appello di Versailles, seguita l’anno successivo dalla Corte di Montpellier, diverse stazioni La riabilitazione fornisce ai partecipanti in koh lanta, Reality con contratto di lavoro. L’ALP ha poi dovuto pagare migliaia di euro ai partecipanti che si consideravano lesi. Tuttavia, il contratto di lavoro prevale sul codice d’onore, anche quelli Koh Lanta Il che richiede un comportamento leale, assicura Jeremy Asos. L’avvocato, come fa ormai da dieci anni, segnala il mancato rispetto del diritto del lavoro imposto ai partecipanti. Non puoi far lavorare un dipendente 24 ore al giorno o privarlo del cibo al di fuori dell’orario di lavoro, indipendentemente dal consenso dei candidati. È vietato regolamentare queste condizioni di lavoro”., fidati di me Parigino. È il caso di Claude ma anche di Tehiora, la cui esclusione è considerata ‘completamente illegale’.

READ  Un grande scontro tra Frances Hoster e Frank Ferran sul set di "We Live" (video).

La produzione dice di essere proprio nei suoi panni. Presuppone che la sua decisione si qualifichi come perfettamente legale e conforme ai valori e al codice d’onore Koh Lanta. A suo avviso, non vi è alcuna violazione del contratto.

Tuttavia, Claude non sembra determinato a discutere il corso degli eventi. In un lungo post su Instagram dice che lo è “Né triste né deluso per non aver ottenuto il titolo”. “La verità sulle nostre azioni e sulle tue convinzioni, la lascio a te. Non mi cimento in un’avventura matematica e umana per motivi di controversia, luce o clamore.” Aggiunge di essere molto contento che 100.000 euro siano andati al fondo di Bertrand Kemal. “Tutto finisce con una buona azione e quella sarà la mia ultima parola”.