Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Karl Hofkins spiega perché De Ketelaere non si è unito all’aereo

Charles de Kettlery si è scaldato… e poi si è seduto di nuovo, con disappunto di tutti. spiega Carl Hofkins.

Se, come dovrebbe essere, Carlo de Kettleri Non più lì domenica prossima per ricevere il Racing Genk, i suoi ultimi minuti al Jan Breedel saranno datati 22 maggio, durante la finale delle qualificazioni contro l’Anderlecht. Karl Hofkins ha già “rifiutato” CDK quello che avrebbe dovuto essere l’addio dei suoi fan, questa domenica alla Supercoppa. Il diavolo rosso si sta dirigendo ad alta velocità Verso il Milan.

Tuttavia, intorno all’ora, De Ketelaere è partito per riscaldarsi. L’intero stadio cantava il suo nome. Sembrava ovvio: sarebbe venuto, anche se solo per 5 minuti, per un momento di compagnia. Niente ha aiutato. Emmanuel Soah è entrato per sostituire Bjorn Meijer e il CDK si è seduto. Carl Hofkins inizia dicendo: “Non posso parlare del suo file di trasferimento”. “Ma una cosa è chiara: non ho nulla da incolpare Charles per essere stato coinvolto”.

Crampi importanti?

L’allenatore del Club Brugge dice che stava per portare la bionda alta, ma il modo in cui è andata la partita ha cambiato i piani. “Charles era pronto per salire, voleva salire. Ma Bjorn Meijer sentiva i crampi. Quindi ho dovuto coinvolgere Emmanuel Sahh, perché de Kettleri non era idealmente in grado di assumere quel ruolo in questo sistema”, spiega Hofkins. “So che gli sarebbe piaciuto giocare, ma è così”.

Resta da vedere se Hoefkens è in buona fede, o se, da parte della dirigenza del Bruges, abbiamo preferito ridurre il rischio a zero con il trasferimento di oltre 30 milioni di euro in via di completamento…

READ  La sala di Cleveland n'a plus besoin de LeBron James pour vibrer! | NBA