Giugno 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Invisibile”, “minaccia immaginaria”, “ombra in campo”: la stampa francese non esclude Mbappe dopo la sconfitta del Paris Saint-Germain contro il Barcellona

Netti anche i risultati dei giornali francesi: 3 per L'Équipe e Le Parisien, 2 per SoFoot e 4 per Le Figaro. E aggiunge: “L'attaccante ha dichiarato di non volersi nascondere e si è comportato piuttosto male. A volte al centro, a volte a sinistra, ha spesso imposto la decisione, senza mai riuscire a fare differenze apprezzabili”. Spesso era completamente fermo e veniva chiuso senza preoccupazioni dalla difesa catalana”, nota molto seccamente Le Parisien analizzando la prestazione del francese.

“Kylian Mbappé non ha colto l'argomento. L'attaccante era molto prevedibile nell'andata dei quarti di finale di Champions League contro il Barcellona, ​​che i parigini alla fine hanno perso (2-3), e l'attaccante era molto riservato, addirittura invisibile mercoledì serata al Parco dei Principi Un quotidiano francese si affida ai numeri per sostenere la sua tesi.

Il fuoriclasse francese ha tentato la fortuna solo tre volte, ma nessuno dei suoi tiri è andato a segno. Inoltre, Mbappé è stato fermato tre volte in fuorigioco e ha perso tredici palloni.

Paris SG – FC Barcelona: quando Xavi mette all'angolo Luis Enrique in una vera partita di allenamento

“In una serata come questa ci aspettiamo molto da lui. Non fa molto per un giocatore del suo calibro”, ha riassunto Le Figaro. La sua mancanza di forza ha raddoppiato i catalani, e il risultato è che ha vissuto questa partita come un'ombra”. Il quotidiano francese ritiene che Mbappe dovrà vendicarsi dei suoi tifosi la prossima settimana durante la partita di ritorno, altrimenti lascerà la “C1 con il Paris Saint -Germain, accompagnato da vera amarezza.”

“Kylian Mbappé, la minaccia immaginaria”, dal canto suo, ha criticato SoFoot, che allude al tifo made in Star Wars e che i fan parigini hanno tanto diffuso. La rivista ha confermato che il giocatore della nazionale francese ha offerto una “prestazione orribile” contro il Barcellona. Tanto che la rivista sportiva mette in dubbio il fatto che Luis Enrique non sia stato tolto: “Possiamo quasi meravigliarci della sua caparbietà nel volerlo lasciare in campo, quando sembrava metterlo al livello di tutti gli altri giocatori. ” membri della forza lavoro”.

READ  Tour de France: Wute van Aert inveisce sulle voci sul doping

La campagna C1 è complessa

E il quotidiano L'Equipe non usa giri di parole per qualificare la prestazione del capitano dei Blues: “L'attaccante del Paris Saint-Germain aspettava con impazienza e non è riuscito a presentarsi all'appuntamento”. Prima di ampliare l'analisi qualificandolo un po': “Non ha mancato la sua partita. Aveva le gambe e provocava molto, con i suoi richiami, ma senza riuscire a subentrare di default sulla marcatura avversaria. Di fronte alla coppia Kounde-Araujo, ha spesso evitato il dribbling in favore dei passaggi, senza molta ispirazione. Di conseguenza non era molto pericoloso e non prendeva la decisione anche se partecipava al gol di Dembele”.

In generale, i nostri colleghi ritengono che tutta la sua stagione in Champions League sia stata inferiore alle aspettative: “Dobbiamo dire le parole giuste sulla prestazione di Kylian Mbappé in questa stagione in Champions League. Sì, ci sono i suoi sei gol, sì, c'è quella doppietta. contro la Real Sociedad nella gara di ritorno.” “Ma questo non basta per il contendente al Pallone d'Oro. Qualunque sia la sua posizione, è deluso. Di nuovo in C1”.

Il consigliere Vikash Duraso ritiene che Mbappe “sia stato ben messo con la museruola. E aggiunge: “Sì, salta una partita importante, ma sono convinto che la squadra non sia costruita attorno a lui”.

Muso bene da Conde

Anche la stampa spagnola è rimasta delusa dalla prestazione del (potenziale) futuro giocatore del Real Madrid. AS stima che la stella francese “mancasse per 90 minuti”. Ed è “impotente” davanti al Barcellona, ​​guidato da Rafinha, che ha ottenuto tutto ciò che è mancato a Mbappe in questa partita.

READ  UFFICIALE: Un ex candidato alla Scarpa d'Oro ha firmato con il Lussemburgo - All Football

Marca e Sport, dal canto loro, ritengono che Jules Kounde si sia messo in tasca il connazionale, con l'aiuto del giovane Lamine Yamal, per proteggere la destra catalana. “La scommessa ha dato i suoi frutti a favore di Xavi. Koundé è stato concentrato fin dal primo minuto ed è riuscito a contenere Mbappe a tal punto che è scomparso e lo ha portato alla disperazione. La 'stella' successiva, Florentino Pérez, ha tirato solo tre tiri e niente in mezzo i post: Koundé ha passato una brutta serata.

Champions League: il Barcellona vince in maniera importante in casa del Paris Saint-Germain (2-3), l'Atletico guida il Dortmund (2-1)

Per il Mundo Deportivo la minaccia di Mbappé è stata semplicemente “eliminata” dalla difesa blaugrana, spiegando che “è passata del tutto inosservata”.

Il comportamento di Mbappe ha colpito anche la stampa spagnola. “Mbappe si è distinto più per le sue proteste contro l'arbitro e le sue accuse contro i compagni che per la sua capacità di oltrepassare il limite.

Se la gara di ritorno dovesse ancora essere giocata, Marca ritiene anche che “le possibilità di Mbappe di vincere la Champions League con il Paris Saint-Germain scompariranno”.