Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il più grande calo dell’anno per il Dow Jones di Wall Street a causa dell’omicron variabile

La borsa di New York ha chiuso bruscamente venerdì, in mezzo alla destabilizzazione dovuta alla scoperta di un nuovo tipo di virus Corona, che ha causato il più grande calo dell’indice Dow Jones quest’anno. Il principale indice di Wall Street è sceso del 2,53%, molto più del precedente record del 2021 (-2,09%), che risale a luglio, per chiudere a 34.899,34 punti.

Il Nasdaq è sceso del 2,23% a 15.491,66 punti e l’S&P 500 è cresciuto del 2,27% a 4.594,62 punti.

Omicron

B.1.1.529 (nuova variante Omicron) : Tutti i mercati avevano appena avuto in bocca queste iniziali barbare venerdì, quelle del nuovo tipo di coronavirus, identificato per la prima volta in Sudafrica.

Poiché è altamente contagioso, è stato classificato comepreoccupante“Da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) lanciato venerdì”,Omicron“.”Il mercato ha avuto solo un’idea oggiRoss Mayfield, analista di Baird, ha commentato.

Ci sono ragioni per credere che sia più contagioso e più problematico di Delta.‘, ha aggiunto, ‘sull’alternativa.’Quindi la reazione del mercato all’attuale livello di incertezza ha senso, soprattutto visto che siamo vicini a livelli record.per indizi.

settore turistico

Lungi dall’essere confinata ai mercati azionari, la tensione si è estesa anche al mercato obbligazionario.

Tutto ciò che tocca, direttamente o indirettamente, il turismo e l’intrattenimento fuori casa, è stato abbattuto dagli investitori. Non sorprende che American Airlines sia stata fiacca di fronte a questa nuova alternativa che minaccia di penalizzare il trasporto aereo globale. In rosso sono andate American Airlines (-8,79%), Delta Air Lines (-8,34%) o United Airlines (-9,57%).


►►► Leggere: Quello che sappiamo della variante Omicron già in Belgio

READ  Dove va a finire lo 0% di alcol nella birra? Dalla pompa della birra alla pompa del gas

Sempre nel settore del turismo, peggiori sono stati i cali di Norwegian Cruise Lines (-11,36%), Carnival (-10,96%) e Royal Caribbean (-13,22%). Anche Disney (-2,13% per $ 148,11), che è stata esposta ai propri parchi a tema, è stata risparmiata.

E a causa della minaccia di un possibile rallentamento dell’attività, e quindi del credito, ma anche della possibilità di ritardare i rialzi dei tassi di interesse per risparmiare l’economia, anche i titoli bancari hanno sofferto. Bank of America ha perso il 3,93%, JPMorgan Chase il 3,01% e Wells Fargo il 5,61%. Sulla scia del crollo del prezzo del petrolio, sono state penalizzate Exxon Mobil (-3,51%) o ConocoPhillips (-4,48%).

Decollano i produttori di vaccini

Pronti al decollo, invece, i produttori di vaccini Covid Moderna (+20,57%), Pfizer (+6,11%) o Novavax (+8,95%). Stesso discorso per quanto rivelato sull’epidemia grazie al confinamento e al lavoro a distanza, alla piattaforma di videoconferenza Zoom (+5,72%) e allo specialista in bici connesse Peloton (+5,67%).

In questo giorno di vendita al dettaglio in ascesa, ora è la celebrità”Venerdì neroMolti colossi della distribuzione sono stati penalizzati, nei giorni scorsi le catene di negozi Macy’s (-5,16%) o la catena di abbigliamento Gap (-2,86%) sono già state bombardate, perché meno posizionate rispetto ai concorrenti.

I prezzi di Boeing sono scesi (-5,41% a 199,21) dollari dopo che le autorità canadesi hanno notificato al produttore di aeromobili statunitense che la sua nomina per rinnovare i caccia da combattimento dell’esercito canadese non soddisfava le specifiche, secondo diversi media nordamericani.

Informazioni sulla newsletter

Ricevi le principali notizie ogni mattina.