Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il piccolo corridore scomparso a Mayen è stato ritrovato vivo

La signora Maini ha annunciato che “la gendarmeria è stata avvisata e ha confermato la scoperta, viva, della ragazza scomparsa ieri. Sarà curata dal punto di vista medico per garantirne la salute”, aggiungendo che le indagini “continueranno a fare chiarezza”. programma per quest’ultimo giorno”.

In risposta a una domanda dell’AFP, la signora Maini ha affermato che la scoperta è stata fatta a Sable-sur-Sarthe, a una decina di chilometri dall’abitazione del giovane liceale, e che l’accusa proseguirà mercoledì in giornata.

Un fotografo dell’AFP ha riferito che il Boulevard Gambetta a Sables-sur-Sarthe, che porta a Laval, è stato transennato dalla polizia martedì sera.

È stata aperta un’indagine per rapimento e confisca, il giorno dopo la misteriosa scomparsa di una giovane liceale ben integrata, circa 200 soldati si sono radunati per cercare di ritrovarla.

A fine pomeriggio, il pubblico ministero ha dichiarato alla stampa che «tale descrizione di sequestro di persona e di reclusione forzata è punibile con dolo nel caso in cui l’autore del reato rilasci volontariamente e tempestivamente il detenuto», in quanto appariva correlata a un potenziale rapitore.

Il procuratore generale ha sottolineato, tuttavia, che “i primi elementi raccolti” non consentivano “nello Stato di escludere alcuna prova, sia essa criminale, accidentale o latitante”.

La ragazza aveva lasciato la sua casa di St. Presse lunedì intorno alle 16:00 per correre, “un’attività abituale per lei”, secondo il giudice.

I suoi genitori hanno denunciato la sua scomparsa alla gendarmeria alle 18:40. La signora Maine ha precisato “che suo padre, ammonendola per la durata della sua assenza, è andata come fa normalmente e non l’ha trovata lì”. “La sua ricerca lo ha portato a scoprire diversi effetti che sa appartenere a sua figlia, che è in procinto di essere sfruttata”.

READ  Variante Omicron: quarantena obbligatoria o divieto di viaggio per persone provenienti da 9 paesi africani

Durante la sua conferenza stampa, il procuratore generale ha descritto una “bambina che non rappresenta alcuna privacy evidente, è completamente integrata, circondata e atletica, che continua i suoi studi in una scuola superiore della zona”.

Secondo l’app Strava, che le consente di condividere le sue prestazioni sportive grazie al tracciamento GPS, la ragazza era solita fare un giro di circa 5 km, in 25 minuti, a nord del villaggio di Saint-Brice. Lunedì, la sua strada è stata interrotta 5 minuti dopo, a solo un chilometro da casa sua, all’incrocio di due strade in un’area non boschiva, vicino alla Billibranch National Forest.

Fermo di polizia

La signora Maini, che non ha escluso il suo rilascio martedì, ha detto che lunedì sera un uomo ubriaco è stato preso in custodia dalla polizia, “al fine di chiarire la sua agenda alla luce delle poche incongruenze durante le sue prime dichiarazioni”. E quando l’AFP le ha chiesto del punto martedì sera, non ha voluto aggiungere altro.

Duecento gendarmi sono stati mobilitati fino al ritrovamento della bambina. Ciò includeva sommozzatori, polizia mobile, squadre di cani, elicotteri e squadre a cavallo nelle aree boschive.

Il pm ha detto che il terreno è “difficile perché vasto”, riferendosi ai 190 ettari intorno alla casa dei genitori, in parte boschivi e punteggiati di specchi d’acqua.

Martedì pomeriggio, i gendarmi hanno chiuso le strade principali verso la foresta di Pelibranch e le zone limitrofe. Diversi gendarmi, tra cui camion di tecnici di identificazione criminale, hanno attraversato questo piccolo centro rurale di 530 persone, con abitazioni molto sparse.

Un elicottero ha sorvolato la zona circostante mentre i gendarmi interrogavano i vicini del giovane.

READ  Intervista personale di Salah Adslam. Cosa conserva del suo passato dopo l'indottrinamento islamico? (in diretta alle 12:30)