Maggio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il pagamento del power pack di base è stato posticipato al 18 aprile e molti consumatori sono ancora sconcertati dall’economia degli FPS

Il pagamento del power pack di base è stato posticipato al 18 aprile e molti consumatori sono ancora sconcertati dall’economia degli FPS

È passato poco più di un anno da quando il governo federale ha varato un primo pacchetto di aiuti alle famiglie per far fronte alla crisi energetica. Ed è da poco più di un anno che la teoria si scontra con la pratica. Se l’aiuto è vantaggioso per la popolazione ei belgi non hanno lamentele rispetto ad altri paesi, è chiaro che tra promessa e realizzazione c’è un lasso di tempo molto lungo.

Per portare l’IVA al 6%, i fornitori a volte impiegavano mesi per adeguare le rate. Fortunatamente, questi ritardi non hanno avuto conseguenze per le fatture di adeguamento. Quanto al bonus riscaldamento da 100 euro, era stato promesso da aprile ed è arrivato piuttosto durante l’estate del 2022. Alcuni, anche se rari, lo stanno ancora aspettando, a volte per svista del fornitore, a volte per il rifiuto da parte l’economia FPS.

Il mercato del gas sembra aver raggiunto un punto di equilibrio, ma attenzione: “Non abbiamo vinto tutto”.

Per quanto riguarda il pacchetto energia base, cioè un premio di 61 euro al mese per l’elettricità e 135 euro al mese per il gas, il dossier ha visto molto rumore. La prima fase copriva novembre e dicembre e le ricompense venivano infine pagate in un’unica soluzione, spesso alla fine di dicembre. Avevamo sperato che l’attuazione sarebbe stata più semplice a gennaio, febbraio e marzo, ma non è così.

Invece di tre pagamenti, ai consumatori ne è stato promesso uno entro il 1° aprile. Se questo è il caso di alcuni consumatori, migliaia di altri stanno ancora aspettando. Questo è solo un leggero ritardo per alcuni, ma per altri è semplicemente considerato squalificante. È il caso di François, che ci ha contattato. “Ho effettuato l’accesso al mio account cliente Engie per verificare che fosse tutto a posto, poiché non ho visto nulla che accadesse con il mio conto bancariolui spiega. Ho scoperto, secondo Engy, di non essere considerato beneficiario del pacchetto base per i mesi di gennaio, febbraio e marzo. Tuttavia, mi inserisco bene nei criteri e ho ricevuto questo bonus per i mesi di novembre e dicembre.

READ  Pessime notizie per Salim, l'opera di Dio..e il criterio! - Tutto il calcio

I prezzi dei carburanti sono scesi nelle ultime settimane, ma non durerà: “Temiamo un altro aumento”

Poi ha fatto una telefonata al suo fornitore. “Ho cambiato fornitore a metà dicembre, dicendomi che l’errore doveva provenire da lì. In Engy, abbiamo controllato gli elenchi di FPS Economy che inviano o meno i dati dei clienti beneficiari e ci siamo assicurati che non fossi uno di loro.

Quindi connettiti all’economia FPS. “Ho dovuto chiamare cinque volte e aspettare quasi un’ora per trovare qualcunorespira. All’epoca mi è stato detto che i nuovi menù dovevano essere inviati ai fornitori per integrare quelli già presentati e che i fornitori avevano tempo fino al 18 aprile per pagare.

Quindi ecco la nostra data iniziale ritardata di 17 giorni, nessuna garanzia che farai parte del nostro prossimo elenco SPF. “Mi è stato detto che se non avessi ricevuto i soldi entro il 18 aprile avrei potuto presentare un reclamo online, ma solo a partire dal 23 aprile, sul sito web di FPS Economy.

Questo promette spiacevoli sorprese… Ultimo punto: i condomini attendono ancora il pagamento del primo premio, e non stiamo parlando del pacchetto base.