Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli scienziati hanno scoperto due nuovi minerali in un meteorite caduto sulla Terra |

Un enorme meteorite che si è scontrato con la Terra contiene due minerali che il pianeta non conosceva prima. Quando gli scienziati dell’Università di Alberta hanno analizzato un campione di 70 grammi della roccia di 15 tonnellate, hanno trovato entrambi i minerali. Credono che questo meteorite sia il nono più grande a cadere sul pianeta.

« Ogni volta che trovi un nuovo minerale, significa che le effettive condizioni geologiche, la chimica della roccia, erano diverse da quelle trovate prima.Chris Hurd, professore presso il Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Atmosfera dell’Università di Alberta, ha dichiarato in un comunicato stampa. ” Questo è ciò che rende questa scoperta così eccitante: in questo particolare meteorite, hai due minerali descritti ufficialmente che sono nuovi per la scienza. »

Gli scienziati hanno chiamato i nuovi minerali elite et al kenstantonit. « Associazione Vita Si riferisce alla zona in cui è stato trovato il meteorite: il quartiere di Al-Ali in Somalia. ” Elkenstantonite Prende il nome dall’esperta della NASA Lindy Elkins-Tanton.

« Linde ha lavorato molto su come si formano i nuclei planetari, su come si formano i nuclei di ferro e nichel e il nostro analogo più vicino sono i meteoriti di ferro. Quindi ha senso dare un nome al minerale e riconoscere il suo contributo alla scienza.«. Chris Hurd ha detto.

Entrambi i minerali sono stati identificati da Andrew Lowcock, capo dell’Electron Microprobe Laboratory presso l’Università di Alberta, perché ognuno era stato sintetizzato in precedenza. ” Questi minerali sono stati sintetizzati in un laboratorio da un gruppo in Francia negli anni ’80, quindi erano noti alla scienza a tale riguardoHeard ha detto a Global News, Ma non possiamo parlare di un nuovo minerale finché non lo troviamo in natura«.

READ  Il Belgio vuole colpire più forte dell'Europa

La roccia è stata trovata in Somalia due anni fa e la gente del posto dice che è molto più antica. Lo chiamavano ” calar della notte È stato menzionato in poesie e canzoni per più di cinque generazioni. I ricercatori hanno anche trovato un terzo minerale nella roccia, che non è stato ancora identificato. Chris Hurd ritiene che si potrebbero scoprire più minerali se i ricercatori potessero ottenere più campioni. Ma il meteorite sembra essere stato trasportato in Cina. »

« La roccia stessa è stata insediata per almeno diverse generazioni nella regione della Somalia dove è stata trovataChris Hurd ha dichiarato a Global News. Era conosciuto dai pastori di cammelli come un luogo dove fermarsi e affilare i loro attrezzi. È stato rimosso dal sito e ora è effettivamente rimosso dal paese, il che è un po’ un peccato… È un’enorme pietra di potenziale significato culturale. »

L’università ha dichiarato in un comunicato stampa che il meteorite potrebbe anche rivelare indizi su come si formano gli asteroidi. ” È interessante notare che il meteorite che compone l’Elite, il gruppo a cui appartieni, probabilmente non ha avuto origine dal nucleo di un asteroide, ma piuttosto da una specie di gigantesca pozzanghera di metallo fuso originariamente vicino alla superficie di un asteroide.Chris Hurd ha detto. Quando si conosce un nuovo materiale, anche gli scienziati dei materiali se ne interessano a causa dei suoi potenziali usi in un’ampia gamma di aree della società.” , Ha aggiunto.

Il più grande meteorite mai scoperto sulla Terra è stato trovato a Hoba, in Namibia, nel 1920. Pesa 60 tonnellate. La roccia spaziale non ha lasciato crateri quando si è schiantata contro il pianeta (meno di 80.000 anni fa, dicono gli scienziati) ed è stata scoperta accidentalmente da un contadino locale mentre arava i suoi campi. Oggi, questa roccia è in mostra presso il Visitor Center.

READ  Gli scienziati sono riusciti a far rivivere gli occhi

Il meteorite più grande trovato negli Stati Uniti è il meteorite Willamette, scoperto in Oregon nel 1902. Pesa 14 tonnellate. Inoltre non ha lasciato un cratere e gli scienziati ritengono che potrebbe essere atterrato in Canada e alla deriva verso sud. Oggi si trova all’American Museum of Natural History di New York, dove è stato visto da 40 milioni di persone.