Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | “Tutto è iniziato molto bene” … Leclerc trascorre la sua stagione sullo Scanner

Per la prima volta nella sua carriera, Charles Leclerc ha potuto lottare – almeno all’inizio dell’anno – per il titolo mondiale con la Scuderia Ferrari.

Alla domanda sui suoi sentimenti dopo questa stagione promettente e deludente, Charles Leclerc ha risposto per la prima volta con una certa ironia!

“Onestamente, la lotta per il titolo mi è sembrata troppo breve!”

Cosa si dovrebbe ricordare allora? Coppa mezza piena (macchina competitiva a inizio anno, vittorie iniziali, colonne multiple) o vuota (strategie fallite, affidabilità, competitività della Red Bull nella seconda parte della stagione…)?

“Tutto è iniziato molto bene. »

“Poi abbiamo avuto alcuni problemi tecnici in diversi Gran Premi di seguito, alcune scelte strategiche sbagliate in alcune gare e poi l’errore in Francia. Tutto sommato, gara dopo gara dopo gara dopo gara. Quindi è stato davvero difficile resistere e poi siamo arrivati ​​alla seconda metà della stagione dove la Red Bull ha fatto un passo avanti in termini di prestazioni”.

Non a caso, la priorità della Ferrari per il prossimo anno è la domenica, non il sabato: Charles Leclerc eccelle sempre in qualifica.

“Il nostro obiettivo principale ora è quello di diventare una squadra migliore domenica prossima, e questo è un pacchetto completo: buona strategia, buona comunicazione, buona gestione degli pneumatici”.

“La squadra ha fatto un lavoro incredibile per fare un tale passo avanti in termini di prestazioni dall’anno scorso a quest’anno”.

“Ma penso che l’ultima parte sia dura come quella che abbiamo fatto ora. È molto importante trovare i dettagli finali, essere una squadra forte domenica e prendere le decisioni giuste al momento giusto in diverse circostanze. Abbiamo ha lavorato molto su questo nelle ultime tre gare e penso che abbiamo già fatto qualche passo avanti”.

READ  L'énorme désillusion du Barça, battu 2-3 par Francfort et éliminé de l'Europa League

“Ma dobbiamo continuare a lavorare perché, come abbiamo visto a Suzuka, abbiamo avuto un degrado delle gomme. Abbiamo visto che domenica abbiamo fatto sicuramente un passo avanti rispetto alle ultime gare, ma non è ancora coerente. E dobbiamo ancora lavorare su Quello.”

L’errore di Paul Ricard

Secondo Max Verstappen, la svolta della stagione è stata colpa del pilota Charles Leclerc al Paul Ricard, quando il pilota della Ferrari era in vantaggio.

Monaco, come al solito, si assume la sua parte di responsabilità e non lo tratta gentilmente in questo particolare incidente. Ma non ha commesso molti errori anche quest’anno?

“I momenti più difficili per me sono sempre i miei errori perché sono sempre molto duro con me stesso e quando sbaglio lo considero sempre peggio di quando è qualcun altro. Parlando dei miei errori, sì, in Francia ho sbagliato”. “

“Ma onestamente, commetterai sempre un errore in una stagione. Era costoso perché ero chiaramente in cima, ma succede”.

La pressione di guida della Ferrari ha influenzato questi errori?

“Hai sempre pressione quando sei una Ferrari. L’ho sempre avuto. Non cambia nulla per lottare per le prime posizioni quest’anno, tranne che sembra più naturale. Forse senti più pressione quando combatti settimo o ottavo con la Ferrari perché sai che la squadra è fuori posto, quindi ti sfidi per tornare in vetta il prima possibile”.

“È stato davvero fantastico, almeno per me personalmente. È stato un sollievo lottare per le prime posizioni dopo due anni molto difficili. Avere un tale calo delle prestazioni nel 2020 e nel 2021 non è stato facile. Quindi sono molto felice di essere tornato .”

READ  Formula 1 | Ferrari: Binotto risponde e si dice 'a suo agio' di fronte alle voci sulla sua cacciata

“La disciplina che ho avuto quest’anno è stata molto migliore rispetto ai miei anni precedenti, in generale. Quando parlo di disciplina, non è tanto in pista, ma è principalmente fuori pista, tornare a casa e avere la disciplina per rilassati tra una gara e l’altra, cosa che non conoscevo prima quest’anno. In effetti, mi sono spostato prima, mi sono costantemente sforzato a destra ea manca e sono rovinato dalla sesta gara della stagione. E questo non è servito”.

“Penso che lottare per le vittorie e lottare per il podio mi abbia aiutato personalmente. Mi sento più completo e ogni anno impari dalle esperienze passate. Penso che sia sempre stato uno dei miei punti di forza”.

“Sono sempre stato molto onesto con me stesso e ho cercato di imparare dai miei errori e rafforzare le mie debolezze. Per il prossimo anno, si tratta di lavorare sui dettagli e cercare di migliorare un po’ in ogni area. Questo è ciò che farà la differenza alla fine. Ma mi sento un pilota più completo di quello che ero”.

Superata la Ferrari nello sviluppo tecnico?

Il punto principale in cui la Red Bull avrebbe potuto fare la differenza è stato anche lo sviluppo aerodinamico e tecnico nella seconda parte della stagione.

Gli aggiornamenti di Milton Keynes hanno funzionato come un inferno, mentre la Ferrari sembrava relativamente stagnante nella gerarchia mutevole.

Quindi, Charles Leclerc è incline a criticare le opzioni o l’efficacia dello sviluppo della Ferrari?

“Non è sempre divertente, perché se vuoi qualcosa in macchina, a volte i ragazzi dicono di no. E non è bello sentirlo. Ma alla fine, fa parte della sfida. Adoro questo. E penso al modo in cui abbiamo lavorato è fantastico, soprattutto dal punto di vista tecnico.” negli ultimi due anni”.

READ  'È pronto a battere tutti i record': Mbappé ha sconvolto la stampa internazionale dopo la partita contro la Danimarca

“Sono stati due anni molto difficili per la squadra. Ma d’altra parte, all’interno della squadra, era sempre molto chiaro dove fossero i nostri punti deboli in macchina in termini di prestazioni. Abbiamo lavorato su quei punti per la macchina di quest’anno. È stato è incredibile vedere i progressi fatti”.