Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Red Bull pronta a citare in giudizio Mercedes F1

Il tono potrebbe aumentare tra Red Bull e Mercedes F1, dopo che Christian Horner ha rivelato oggi la sua squadra “Concetto” Quello che ha fatto la sua rivale con la sua ala posteriore.

Nessun dubbio per Horner: c’è così tanta flessibilità che ha lasciato segni sulle alette laterali del W12.

“Come spieghi i segni sull’estremità dell’ala posteriore?” Così il britannico si rivolge all’austriaco, seduto accanto a lui, durante la conferenza stampa di oggi in Qatar.

Lupo ha risposto: “Penso che faccia parte di ciò che è permesso e quindi va bene.”

Questa risposta ha provocato un lento cenno di Horner, che ha ripetuto la minaccia di protesta formale.

“Se pensiamo che la Mercedes non sia compatibile, protesteremo”, ha detto. Conferma.

“Le velocità rettilinee che abbiamo visto in Messico e Brasile non erano un caso di normalità. E sì, sappiamo che il nuovo motore Mercedes offre prestazioni migliorate”.

“Ma quando ti avvicini alla velocità di 27 km/h e vedi i segni sulle alette dell’ala posteriore, che sono segnati dalla flessione delle ali, è molto chiaro per noi cosa è successo. Abbiamo capito.”

Horner ha spiegato quanto la protesta fosse vicina alla F1: “Controlleremo da vicino la situazione qui. Dipende da cosa succede questo fine settimana e da cosa vediamo attraverso le analisi che facciamo. Se succede qui, protesteremo”.

“Non è solo qui [au Qatar], perché ci sono alcune linee rette, ma per molti versi sarà più rilevante per i prossimi due cicli, Jeddah e Abu Dhabi”.

“Ma come concorrente, e sappiamo che la Mercedes ha prestato molta attenzione alla nostra macchina in questa stagione, ovviamente stiamo facendo lo stesso. La posta in gioco è alta e c’è ancora molto da fare. Vogliamo solo assicurarci che è una condizione di parità”.

READ  Buona prestazione di Sergio Gomez Nota: Ligue 1 di grosso calibro interessato!

Horner crede che la Mercedes abbia cambiato il design dell’ala posteriore dalla pausa estiva per migliorare la sua velocità in rettilineo, il che ha dato loro un chiaro vantaggio nelle ultime gare.

La Red Bull e gli altri team hanno dovuto modificare il design dell’ala posteriore all’inizio della stagione dopo aver introdotto linee guida tecniche per ridurre la flessibilità alle alte velocità.

“Ci sono regolamenti molto specifici su questo”, Horner continua. “E’ chiaro che le linee guida emesse prima dell’Azerbaigian hanno avuto un impatto significativo”.

“Penso che sia qualcosa di più avanzato alla Mercedes, è nascosto nel modo in cui funziona, quindi è difficile da rilevare dalla telecamera. Ma puoi vedere quella prestazione. In linea retta dall’Ungheria, e soprattutto negli ultimi due Gran Premi è diventato esponenziale».

“Ovviamente questo ci preoccupa. Ecco perché Adrien Newey e Paul Monaghan ne hanno discusso con la FIA in Brasile”.

Wolf ha risposto che non aveva dubbi sulla possibilità di protestare.

“Penso che la sua opinione sia la sua, ed è del tutto in linea con il regolamento chiedere chiarimenti o protestare. In Formula 1 è così”.