Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | I piloti di Formula 1 saranno liberi di criticare il Qatar a Lusail

Tra le ultime tre gare della stagione, la Formula 1 visiterà il Qatar e l’Arabia Saudita, due paesi che sono stati criticati per il loro rapporto sui diritti umani. Tuttavia, la Federazione del Qatar ha confermato che i piloti avranno il diritto di essere decisivi su questo argomento prima del tour di Lusail.

“Potranno esprimersi liberamente sulle loro piattaforme”. Abdul Rahman Al-Mannai, capo della Qatar Motorsports Federation, è stato citato dall’AFP.

“Non abbiamo problemi con questo in Qatar, sono liberi di dire quello che vogliono”.

Il Qatar è particolarmente criticato per la sua gestione dei preparativi per la Coppa del Mondo FIFA che si terrà lì alla fine del 2022. Un’indagine ha rivelato la morte di 6.500 lavoratori nei cantieri, principalmente a causa di incidenti e condizioni di lavoro.

“Il Qatar è aperto alle critiche” Immune insistere. “Negli anni il Qatar ha lavorato per migliorare le condizioni dei suoi lavoratori. Abbiamo fatto grandi progressi in questa materia anche se ovviamente il sistema non è perfetto”.

La Federazione anticipa un vero successo per il primo Gran Premio di Formula 1 in Qatar: “Stiamo aspettando che finiscano. Dall’annuncio della Formula 1, la domanda è aumentata”.

Come ad Abu Dhabi, allo stand Lusail non ci sarà champagne: “Abbiamo i nostri valori e la nostra cultura, rispettiamo la cultura degli altri. Non useremo champagne o alcol durante la cerimonia di incoronazione, ma ci sarà un’alternativa”.

READ  Formula 1 | Wolff avverte i nuovi produttori di motori della difficoltà della F1