Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Affidabilità del motore: la Mercedes F1 vuole evitare il “fallimento della Fiat”

e 6! Valtteri Bottas ha già ricevuto il suo sesto motore termico dell’anno ad Austin. L’affidabilità è ovviamente una preoccupazione per la Mercedes perché il finlandese ha utilizzato 3 motori termici in 4 gare, mentre le sanzioni si accumulano.

La Mercedes ha già perso punti ad Austin contro la Red Bull nella classifica costruttori, a causa di questa penalità. Ma tutta l’attenzione è puntata anche sul campionato piloti: con Max Verstappen a 12 punti di distacco in questo momento, Lewis Hamilton non può permettersi di spegnersi il motore, come accadde in Malesia nel 2016.

Ma l’affidabilità della Mercedes preoccupa. Inoltre, il team non esclude di cambiare nuovamente un elemento nella vettura di Lewis Hamilton.

James Fowles, direttore della strategia Mercedes, ha aggiornato i motori della sua squadra: l’allerta è rossa o arancione?

“Abbiamo trovato un equilibrio tra prestazioni e affidabilità fino alla fine della stagione”.

“La mancata gara a causa del telaio o del propulsore sarebbe disastrosa per il campionato, quindi lo stiamo gestendo nel miglior modo possibile fino alla fine dell’anno”.

“Nel caso di Valtteri, questo significava utilizzare un motore termico per assicurarci di avere il miglior compromesso di sempre”.

Con questa nuova unità di potenza, Valtteri Bottas può portare anche più potenza secondo Vowles? Non abbiamo visto così tanto ad Austin…

“Per quanto riguarda il fatto che abbia migliorato le sue prestazioni, sì, un po’, ma si tratta più di bilanciare il resto della stagione che di un solo evento”.

“Questo cambiamento, doloroso com’è stato durante il Gran Premio degli Stati Uniti, pagherà nelle prossime gare”.

Bottas spera di averlo fatto

READ  L'atleta 28enne ha quasi perso la vita a Charleroi: “Era molto difficile vivere” | Charleroi e la sua regione

Per quanto riguarda Valtteri Bottas, ovviamente vorrebbe finire con quelle penalità al motore per partire finalmente al timone del gruppo. Ma è sicuro?

“Spero davvero che abbiamo finito ora. Ho entrambi i motori e stanno bene nel mio gruppo propulsore, e sembrano andare bene – non abbiamo riscontrato alcun problema con nessuno dei due”.

“Tengo le dita incrociate per poter andare avanti senza penalità, perché con un campionato tirato, quando perdi cinque posizioni, metti a rischio il tuo weekend di gara”.

“Prima di assemblare i motori, hanno superato tutti i test e i controlli di affidabilità. In teoria dovrebbe andare tutto bene”.

“Ma la fortuna non è stata dalla mia parte. Speriamo davvero che ora possiamo sistemare tutto, ma il tempo lo dirà”.