Agosto 11, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fanthornhout vince davanti a Bidcock, il brand sorvola la gara femminile

Partito da lontano, Thomas Bedcock ha pensato di aver fatto la parte difficile grazie a una rimonta impressionante. Ma due cadute e un ottimo Vanthourenhout hanno privato l’inglese della vittoria nel ciclocross del castello di Namur. Correre senza Wout Van Aert, in allenamento in Spagna con il suo Jumbo-Visma e senza Matthew van der Pol Che ha rimandato di una settimana il suo ritorno nei campi arati. L’olandese si sta ancora riprendendo da un infortunio al ginocchio.

Dopo l’inizio dello sprint, è Hermans Che esce per primo dal gruppo. Ma a meno di 5 minuti dall’inizio della gara, eserbet Tiene la testa davanti mostra le arti. Bidcock, partire da lontano è già il quinto.

Arts ha finalmente preso il comando al primo giro davanti a Hermanns. Aerts che al secondo giro ha progressivamente allargato il gap, precedendo di 7 secondi gli inseguitori.

Senza fare rumore, Bidcock è risalito gradualmente ed è arrivato terzo dopo il secondo giro di gara.

In testa c’è Ton Aerts, autore di un buon numero, un terzetto che cerca di non restare indietro, compreso Pidcock. Ma Aertes scava a poco a poco e dopo tre giri ha 24 secondi sugli inseguitori.

A metà gara, Pidcock ha colto l’occasione per salire al secondo posto e cercare di farsi strada nell’Aerts. L’inglese ha impiegato 24 secondi al terzo giro ed era a soli 6 secondi dal leader.

Poco dopo la metà, Bidcock si è unito alle arti prima di essere superato da lui. Vanthourenhout Il terzo posto non è lontano e supererà anche Aertes che sta rompendo.

Al quinto giro, Bidcock ha provato a staccare Fanthornhout. Ma l’inglese cadrà e permetterà a Vantourenhout di prendere il comando per la prima volta.

READ  "Essere il numero uno al mondo è stato un grande momento, ma vogliamo essere campioni del mondo"

Al sesto giro, Bidcock è caduto per la seconda volta e ha visto Fanthornhout prendere definitivamente il comando. Nonostante sia caduto all’ultimo giro, il belga ha vinto.

Non c’era partita oggi. Il marchio olandese Lucinda si è dimostrato intrattabile e ha vinto il cross spin del castello di Namur. Ha vinto per la quarta volta consecutiva. Denise Betsema è arrivata seconda dietro alla sorprendente Pieterse, che ha solo 19 anni.

La gara inizia a un ritmo di 100 ore all’ora e molto velocemente Lucinda Brand Alla guida di un gruppo di 83 corridori. Tra questi, tre hanno cercato di seguire il campione del mondo, tra cui Bitsima.

Dopo il primo giro Brand e Betsema si alternano al comando, Peterse peggio e Alfarado Segui da lontano. Il brand ne approfitterà progressivamente allargando il gap e volando già verso la vittoria.

E la sua caduta al terzo turno non cambierà nulla. Gli olandesi hanno vinto facilmente contro Betsima che ha provato di tutto. Da notare la prestazione stellare di Peters, il diciannovenne che si classifica terzo. lato belga, Franco Si classifica 15°.

Con questa vittoria, Brand! Aumenta il suo vantaggio nella classifica generale Ha 13 punti di vantaggio su Betsima. Pietro è il terzo. L’olandese ha anche ottenuto il suo quarto pacchetto in undici round della Coppa del Mondo. Il prossimo appuntamento del calendario mondiale è fissato per il 26 dicembre a Dendermonde.