Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ecco i 10 strumenti di intelligenza artificiale più popolari

Ecco i 10 strumenti di intelligenza artificiale più popolari
Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Inglese

ChatGPT rimane lo strumento di intelligenza artificiale più popolare, seguito da altri chatbot, generatori di immagini e strumenti di scrittura meno conosciuti.

annuncio

Negli ultimi due anni c’è stata un’esplosione degli strumenti di intelligenza artificiale online. Tuttavia, ChatGPT, la cui apparizione nelle nostre vite ha suscitato grande entusiasmo e polemiche, rimane lo strumento attuale più popolare, secondo Studi recenti.

Ricercatori di “writerbuddy.ai” – uno strumento di scrittura basato sull'intelligenza artificiale per scrittori, blogger ed esperti di marketing – ha scoperto che ChatGPT, il chatbot gratuito sviluppato da OpenAI, ha rappresentato oltre il 60% della quota di traffico degli strumenti AI tra settembre 2022 e agosto 2023, accumulando un totale di 14 miliardi visite.

In totale, “writerbuddy.ai” Nello stesso periodo sono state rilevate 24 miliardi di visite agli strumenti di intelligenza artificiale da parte di utenti di tutto il mondo. Si tratta di una crescita significativa rispetto agli anni precedenti.

Secondo i rilevamenti dell'azienda, il settore AI ha registrato un aumento medio mensile del numero di visite pari a 236,3 milioni di visite.

Ma non tutti gli strumenti di intelligenza artificiale beneficiano dello stesso entusiasmo tra gli utenti. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che gli utenti rappresentano a malapena la popolazione globale.

Quali sono gli strumenti più popolari dopo ChatGPT?

Nello stesso periodo analizzato prima “WriterBuddy.ai”Il secondo strumento AI più popolare dopo ChatGPT è lo strumento chatbot Character AI, che ha ricevuto un totale di 3,8 miliardi di visite tra settembre 2022 e agosto 2023.

Lo strumento di scrittura QuillBot è al secondo posto con Character AI con 1,1 miliardi di visite, seguito dallo strumento per la creazione di immagini MidJourney con 500,4 milioni di visite e dallo strumento di data science Hugging Face con 316,6 milioni di visite.

READ  Cosa aspettarsi nel 2022

Bard, la risposta di Google a ChatGPT, è arrivata al sesto posto con 241,6 milioni di visite nello stesso periodo, seguita dallo strumento di scrittura AI NovelAI con 238,7 milioni di visite, dal generatore di video CapCut con 203,8 milioni, dal chatbot JanitorAI con 192,4 milioni e dal generatore di immagini Civitai con 177,2 milioni. . .

Chi utilizza questi strumenti?

Oltre alle notevoli differenze geografiche, esiste un divario significativo tra uomini e donne che utilizzano gli strumenti di intelligenza artificiale e coloro che non lo fanno.

Secondo l'analisi “WriterBuddy.ai”La stragrande maggioranza degli utenti di strumenti di intelligenza artificiale durante il periodo osservato erano uomini (69,5%), mentre la percentuale di donne era solo del 30,5%.

Questo divario riflette il divario di genere esistente nel settore dell’intelligenza artificiale, dove la maggioranza dei lavoratori sono uomini. Secondo gli ultimi dati del World Economic Forum (WEF), solo il 22% delle donne lavora nelle professioni legate all’intelligenza artificiale a livello globale.

In un’intervista a Euronews Next durante il Web Summit di Lisbona di novembre, Meredith Whittaker, responsabile dell’app di messaggistica Signal, ha affermato che il predominio degli uomini nel settore dell’intelligenza artificiale è pericoloso e riflette la cultura patriarcale e misogina in cui viviamo.

“Vogliamo che le persone siano nella stanza e vogliamo che la maggior parte delle persone nella stanza siano, secondo me, quelle che hanno maggiori probabilità di essere danneggiate da questi sistemi.”Lei disse. “Ma al momento sta accadendo il contrario”..

C’è anche una grande differenza nella fonte di traffico per questi strumenti di intelligenza artificiale.

La maggior parte delle visite totali (22,62%) proviene dagli Stati Uniti, per un totale di 5,5 miliardi di visite, mentre l'8,52% proviene dall'India, per un totale di 2,1 miliardi di visite.

READ  Correction Des Erreurs De Gestion De Disque Sur Windows 11/10

Tra i 10 paesi con il maggior numero di utenti AI ci sono l'Indonesia (1,4 miliardi di visite), le Filippine (1,3 miliardi di visite), il Brasile (1,3 miliardi di visite), il Regno Unito (665 milioni di visite), il Giappone (642 milioni di visite), Germania (630 milioni di visite), Messico (579 milioni di visite), Canada (534 milioni di visite).

Complessivamente, le visite nei paesi europei sono state pari a 3,9 miliardi, posizionando il continente al terzo posto dopo Stati Uniti e India.

La maggior parte degli utenti di strumenti di intelligenza artificiale nel periodo analizzato da “WriterBuddy.ai” (63%) lo ha fatto tramite dispositivo mobile anziché laptop o desktop.