Giugno 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“È l’America, devo solo comprarne un po’!” James Cameron ha avuto un grosso problema durante le riprese del film Terminator, perché non sapeva nulla di armi

“È l’America, devo solo comprarne un po’!”  James Cameron ha avuto un grosso problema durante le riprese del film Terminator, perché non sapeva nulla di armi

Cultura delle notizie “È l’America, devo solo comprarne un po’!” James Cameron ha avuto un grosso problema durante le riprese del film Terminator, perché non sapeva nulla di armi

condivisione :


Qualunque sia il film diretto da James Cameron, c’è sempre una lunga lista di storie e Terminator, il primo lungometraggio del regista a diventare un enorme successo globale, non fa eccezione alla regola. Per raggiungere questo successo, James Cameron ha dovuto superare alcune difficoltà, e un problema avrebbe potuto essere: le armi. C’è stato però qualcosa di molto semplice che gli ha permesso di risolvere la situazione.

Terminator, un film pieno di storie

Nel corso dei suoi oltre quaranta anni di carriera, James Cameron non è stato necessariamente il regista più prolifico. Al contrario, ha preferito prestare attenzione a tutta la sua creatività per collocare i suoi lungometraggi nella grande storia del cinema. Il regista canadese è riuscito così a lasciare il segno al botteghino, un film dopo l’altro. Nel 1984, ha visto il suo primo grande successo con l’uscita di Terminator, uno dei più grandi poemi epici di fantascienza. Senza saperlo, all’epoca, James Cameron aveva già lanciato l’allarme, soprattutto in tema di intelligenza artificiale.

Oltre a presentare temi che riflettono gli attuali sviluppi tecnologici, Terminator ha subito rappresentato una sfida importante per il regista, su molti livelli. Il primo è stato quello di introdurre un volto appariscente e facilmente riconoscibile, una mossa che James Cameron ha fatto con successo perché non possiamo fare a meno di associare l’attore Arnold Schwarzenegger all’iconico T-800, e tutto si riduce a un incontro inaspettato tra i due uomini . . Dopo essersi tolto una spina nel fianco trovando l’attore perfetto, James Cameron si è trovato ad affrontare un altro problema: le armi, un argomento che è diventato un’altra fonte di aneddoti attorno alle riprese del film Terminator.

READ  IKEA svela l'ultimo accessorio estivo a soli 30€

Girare negli Stati Uniti ha reso il compito più facile a James Cameron

Guardando indietro, James Cameron ha spiegato, durante una conferenza all’inaugurazione della mostra “The Art of James Cameron” alla Cinematheque, di avere un rapporto ambiguo con il film “Terminator”. Da un lato, il regista canadese ammette di essere un po’ orgoglioso di questo lungometraggio perché è l’unico in cui i termini di produzione sono stati rispettati, e soprattutto perché James Cameron aveva adeguatamente preparato il terreno per queste riprese. L’unico lato negativo, all’inizio, era la questione delle armi da fuoco. James Cameron, che era di origine canadese e all’epoca relativamente inesperto, ammise di non sapere molto sull’argomento.

"È l'America, devo proprio comprarne un po'!" James Cameron ha avuto un grosso problema durante le riprese del film Terminator, perché non sapeva nulla di armi

In Terminator è ovviamente una questione di tecnologia, ma riguarda anche il movimento, le esplosioni e le armi. Ciò che a questo punto salvò la situazione per James Cameron fu il fatto che le riprese si svolsero negli Stati Uniti, e più precisamente a Los Angeles nel 1984, quando l’inizio era previsto pochi mesi prima, nel 1983, dalla parte di Toronto. Lo stesso James Cameron disse: “Non sapevo nulla di armi da fuoco”, ma a causa di questo trasferimento si rese presto conto: “È l’America, devo andare a comprarmela”. Tuttavia, come abbiamo detto, se questa situazione gli ha facilitato il lavoro, James Cameron si rammarica di aver in qualche modo “feticizzato” queste stesse armi da fuoco. Guardando indietro, considerando gli eventi che a volte possono accadere, il regista si sente “rivolto allo stomaco” e non sa se potrà mai rifare questo film come ha fatto.


A proposito di James Cameron

Cultura delle notizie

I 9 migliori film di James Cameron. Filmografia di fantascienza, ma non solo!

Cultura delle notizie

James Cameron (Titanic, Aliens, Avatar) ha iniziato la sua carriera con questo ripper al 5%. questo è spaventoso

Cultura delle notizie

James Cameron è stato accoltellato durante le riprese di questo film. La squadra ha assunto droghe allucinogene