Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Drone amatoriale delle dimensioni di un presidente

Drone amatoriale delle dimensioni di un presidente

GP

Il vantaggio di questa compattezza è la facilità di stoccaggio e trasporto. Il Mini 3 e i suoi accessori (batterie extra, caricabatterie e telecomando wireless) entrano in una piccola borsa. Il viaggio è un argomento positivo. Soprattutto perché la piegatura e l’apertura avvengono molto rapidamente. E sebbene il materiale sia in plastica, la sensazione di solidità è presente quando si tocca il dispositivo.

IMG_2732
GP

Piccole dimensioni, grandi prestazioni

Si potrebbe facilmente temere che la vita di questo calabrone possa influire sulle prestazioni del dispositivo. In realtà non lo è. Il DJI Mini 3 non deve essere timido riguardo alla sua scheda tecnica per quanto riguarda il segmento in cui si trova. Ci aspettiamo di poter fare belle foto e questo ci permette di farlo. Anche di notte. Per fare questo, c’è un sensore CMOS da 12 MP da 1/1,3 pollici che offre immagini fisse e video (fino a 4K/30 fps) di buona qualità. La possibilità di scattare in formato “storia”, portando la fotocamera in modalità ritratto, con un semplice pulsante, dimostra anche che DJI si adatta a tutti gli usi. E ti consente di condividere bellissime immagini sui social network.


di video

Quindi sì, è sempre possibile avere caratteristiche migliori. Ma questo significa mettere le mani sul portafoglio aggiornando alla versione pro. Tutto dipende dalle esigenze. Sulla nostra scala, per un uso occasionale, la qualità dell’immagine del DJI Mini 3 ci ha praticamente convinto. Pertanto, il drone è assolutamente rivolto all’hobbista – e anche di più! – Facendolo avvicinare alla professionalità.

Una sensazione rafforzata dall’autonomia del dispositivo, che è una componente insignificante per un prodotto del genere. DJI offre risultati solidi con il Mini 3 che riesce a rimanere in volo per circa 30 minuti, un po’ più o meno a seconda di come voli. Se opti per il pacchetto a tre batterie (3 x 2453 mAh), otterrai facilmente più di un’ora e mezza di volo.

Un controller cambia tutto

Dimensioni del gioco e finiture in plastica aggiornate. Quando togli il Mini 3, ti senti sicuro. Lo conferma una volta in quota: in stato stazionario, il dispositivo si muove pochissimo anche quando il vento soffia moderatamente. Tuttavia, è meglio volare nelle migliori condizioni perché le tempeste metteranno inevitabilmente in difficoltà il Mini 3. Tuttavia, in caso di emergenza, è sempre possibile attivare la funzione (RTH) che consente al drone di tornare automaticamente al punto di partenza (soprattutto in caso di perdita di segnale o batteria scarica).

READ  Apple potrebbe presto smettere di utilizzare il prefisso "i" per i suoi prodotti

IMG_2740
GP

Da parte nostra, avendolo volato di notte con venti relativamente forti e sotto la pioggia, non abbiamo notato alcuna significativa perdita di controllo. Quando i venti sono aumentati, il drone è diventato più potente (senza che lo avvertissimo durante le riprese) e abbiamo preferito, per la maggiore sicurezza, farlo atterrare. Non c’è dubbio che il Mini 3 avrebbe potuto continuare a volare, ma è meglio correre meno rischi possibili. Tanto più che, attenzione, il Mini 3 è completamente privo di sensori per rilevare gli ostacoli. Quindi devi stare attento al tuo ambiente.

Foto scattata di notte utilizzando DJI Mini 3
Foto scattata di notte utilizzando DJI Mini 3

Nelle circostanze più favorevoli, non abbiamo avuto problemi a controllare il Mini 3. Iniziare è veloce, intuitivo e divertente. Facilità d’uso che deve ancora essere combinata con ore di volo per controllare completamente il dispositivo e ottenere il miglior risultato possibile. Soprattutto se vuoi una cattura rapida. Il Mini 3 ha tre modalità (Cinema, Normale o Sport) che influenzano la velocità del drone e quindi il modo in cui spara.


di video

Per controllare questo Mini 3, DJI ci offre il radiocomando RC che cambia tutto grazie al suo display integrato (e sistema operativo compatibile). Parlando di miglioramenti dell’usabilità, questo era uno di questi. Se la versione può ancora essere acquistata con l’RC-N1 (visto che dovrai venire a collegare il tuo smartphone, cosa poco pratica), preferiremmo liberarci dalla costante installazione/disinstallazione del telefono per riottenere la velocità di avvio e la maggiore libertà offerta dal radiocomando After DJI. Almeno per il viaggio…

IMG_2742
GP

Perché oltre al recupero delle foto, perdiamo un po’ di quella libertà. Sì, è possibile trasferirlo direttamente su uno smartphone, ma per farlo bisogna moltiplicare le manipolazioni: togliere la scheda micro SD dal drone per inserirla nel radiocomando; creare un ponte tra il telecomando e il nostro telefono tramite un codice QR; Infine scarica i piani richiesti. Niente di insormontabile ma comunque noioso. Peccato quando sappiamo che il drone ci permette di fare video/foto in un formato compatibile con i nostri smartphone.

READ  Questo orologio connesso offre il miglior rapporto qualità/prezzo nel nostro confronto

IMG_2733
GP

Per quanto riguarda il ripristino del PC, la procedura non potrebbe essere più semplice: basta collegare il controller wireless… dopo aver pensato di spostare la scheda micro SD dal drone al controller wireless.

Conclusione

DJI Mini 3 è chiaramente posizionato come un drone entry-level. Offre prestazioni solide ma tralascia funzionalità più avanzate, come il rilevamento degli ostacoli. Pertanto, il dispositivo sarà più utile per gli hobbisti e gli utenti occasionali, che non dovrebbero correre troppi rischi e tenere sempre d’occhio i propri droni. Va bene, questo è ciò che richiede la legge!

Solo il Mini 3 potrebbe convincerci, trasuda affidabilità e robustezza assicurate insieme a prestazioni puntuali per la sua fascia di prezzo. Peccato che l’offerta più completa faccia quasi raddoppiare il conto finale: 579 euro per la versione più economica, 938 euro per la più costosa (vedi sotto).

IMG_2736
GP

Prezzo e disponibilità

La versione che abbiamo testato, il DJI Mini 3 Fly More Combo (controllo wireless con display, tre batterie, caricabatterie, eliche extra, custodia, ecc.), è disponibile a 938€. Fino al 9 aprile, DJI offre uno sconto del 17% (€ 818). Se non prendi il pacchetto completo, DJI Mini 3 e telecomando con monitor al dettaglio a € 749 (€ 629 con offerta).