Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Come diavolo puoi ingoiare animali vivi?”

Philip de Seuler, proprietario del bar karaoke “Filip’s Place” di Ostenda, è stato vittima della maleducazione e della mancanza di buone maniere di uno dei suoi clienti lo scorso fine settimana. In Nieuwsblad Columns, ha detto che un cliente ha preso due pesci rossi da un acquario che era stato posizionato sul bancone del bar per gettarli nella sua birra e poi ha ingoiato il tutto.

“Abbiamo ricevuto questi pesci da un cliente e loro praticano la spigola da quattro anni”, dice Philip. Nel filmato delle telecamere a circuito chiuso dal bar, il cliente può essere visto catturare pesci rossi nell’acquario, lanciarlo in un bicchiere di birra pieno e poi berlo. “Sono e sono animali. Non posso credere che le persone facciano qualcosa del genere”, si lamenta Philip.




Dai video

Chiudendo il caffè la sera, Filippo all’inizio non si accorse di nulla. Il giorno successivo si accorse solo della scomparsa del pesce. “Un cliente mi ha fatto notare che i pesci non erano più nel loro acquario”, spiega il proprietario della caffetteria. “In realtà, sono spariti. Era ovvio che qualcuno li aveva rimossi. Quando ho guardato il filmato delle telecamere a circuito chiuso, sono rimasto scioccato. Come diavolo puoi ingoiare animali vivi?”, aggiunge Philip.

Quando l’agente tornò, Filippo lo affrontò con il suo atto barbaro. “Ho chiesto all’uomo se fosse malato di pesce. Mi ha risposto sarcasticamente che andava a pescare. Significa che le persone non hanno un cuore e di certo non hanno un cuore”, ha detto Philip, che ha sporto denuncia alla polizia. “Non posso lasciare che questo accada. Immaginalo mentre tira fuori il tuo cane dall’auto e lo mangia. È la stessa cosa. Gli animali rimangono animali e non li trattiamo in quel modo”, aggiunge il proprietario del bar.

READ  Pierre Locht si è confermato amministratore delegato di Standard

Secondo Michael Vandenbosch, di Gaya, tali crimini sono punibili con pene molto severe. Ha spiegato che “la multa può variare da 52 a 800mila euro, ed è punibile con la reclusione da otto giorni a cinque anni”.

Il video è disponibile ici.