Maggio 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Anche Hitler aveva sangue ebreo”: le parole di Lavrov, criticate dagli israeliani, hanno un fondamento storico?

Le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov si riferiscono a voci sorte prima della seconda guerra mondiale a causa della misteriosa identità del nonno del dittatore nazista.

Suo padre era AloisUn figlio illegittimo il cui padre è sconosciutoLo spiega all’Afp lo storico austriaco Roman Sandgruber, autore lo scorso anno della prima biografia del patriarca, nato nel 1837 e morto nel 1903 quando Hitler aveva 14 anni.

Negli anni ’20, al momento della nascita del fondatore del Partito Nazionalsocialista, “Si è ipotizzato che potesse essere di origine ebraica”.sponsorizzato dai suoi oppositori politici e cementato dalla sua ascesa al potere nel 1933.

Le memorie di un criminale nazista fanno rivivere la teoria

Poi, dopo la guerra, un criminale nazista riprese la teoria. Nelle sue memorie “Facing the Gallows” pubblicate nel 1953, diversi anni dopo la sua esecuzione, Hans Frank, il Reichsleiter (governatore) del partito nazista, soprannominato “il boia della Polonia”, affermò di aver indagato segretamente sulle origini di Adolf Hitler a sua richiesta.

«Deve essere stata la fine degli anni 30. Sono stato chiamato“Da Hitler, che sosteneva di essere una vittima”Abominevole ricatto“da nipote in giro” sL’ebraismo scorre nelle sue veneScrisse, secondo stralci trasmessi all’epoca dalla rivista tedesca Der Spiegel.

Quindi Hans Frank condusse la sua indagine e disse di aver scoperto che Maria Anna Schicklgruber, la nonna paterna del Führer, aveva dato alla luce un bambino, Alois, mentre lavorava come cuoco in una famiglia ebrea di nome Frankenberger nella città austriaca di Graz.

L’ex sovrano nazista ha detto che il suo capo gli avrebbe poi pagato gli alimenti fino all’età di 14 anni, con uno scambio di lettere che avrebbe stabilito la paternità.

READ  Ops! L'ha fatto di nuovo?

nessuna prova storica

Secondo il resoconto di Adolf Hitler, sua nonna e futuro marito, Johann Hiedler, avrebbero convinto la parte già interessata di suo padre a strappargli i soldi. Gli storici, dal canto loro, hanno accolto questi elementi con scetticismo.

Quando i fatti vengono rivelati,Gli ebrei non potevano risiedere a Graz‘”, commenta Roman Sandgruber che “non vede prove concrete” a sostegno della tesi sulle origini ebraiche di Adolf Hitler.Chi era davvero il nonno di Hitler? È una domanda senza risposta‘”, riassume Ofer Aderet, giornalista specializzato nel quotidiano israeliano Haaretz, in un articolo di lunedì.

Alcuni hanno riferito che queste accuse lo eranoUn tentativo dei nazisti di fornire una spiegazione per la loro sconfitta nella seconda guerra mondiale“Si riferisce ad esso.”Altri hanno affermato che la sua persecuzione degli ebrei era il risultato della vergogna che provava a causa della sua origine ebraica. Ma la verità è che non ci sono prove storiche per nulla di tutto ciò”.conclude M. Aderet.