Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Amazon licenzia 10.000 dipendenti

Amazon si sta preparando a licenziare circa 10.000 dipendenti, secondo Il New York Times. La piattaforma di vendita online diventerà così l’ultimo colosso tecnologico americano a rispondere alla crisi economica con un piano sociale su larga scala.

Ciò rappresenterebbe poco meno dell’1% degli stipendi del gruppo, che alla fine del 2021 contava 1,6 milioni di dipendenti in tutto il mondo.

Gran parte di questi dipendenti è costituita da lavoratori stagionali, assunti nei periodi di maggiore attività, in particolare a fine anno.

Sui dispositivi Amazon

secondo Il New York TimesLe rispettive funzioni saranno localizzate nella sezione Dispositivi Amazon (dispositivi elettronici dotati di assistente vocale Alexa o lettore Kindle), nella sezione Retail oltre che in Risorse Umane. Tuttavia, la divisione per paese non è specificata.

L’US Daily specifica inoltre che è probabile che il numero totale di dipendenti licenziati cambi. Se confermato, sarà il più grande piano di eccedenza nella storia dell’azienda.

AFP ha chiamato e Amazon non ha risposto immediatamente.

La società aveva già annunciato il blocco delle assunzioni nei suoi uffici due settimane fa.

Mercoledì scorso, Meta, la società madre di Facebook, ha annunciato la perdita di 11.000 posti di lavoro, ovvero circa il 13% della sua forza lavoro.

La Silicon Valley, specializzata in servizi di pagamento online, Stripe e la piattaforma di prenotazione di auto con autista Lyft, ha recentemente annunciato licenziamenti diffusi.

Twitter, che è stata recentemente acquisita da Elon Musk, ha licenziato circa la metà dei suoi 7.500 dipendenti.