Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Adesso è il momento giusto per vendere dell’oro: il prezzo dell’oro è a un livello record

Adesso è il momento giusto per vendere dell’oro: il prezzo dell’oro è a un livello record


Lunedì i prezzi dell’oro e del rame hanno raggiunto nuovi massimi. La morte del presidente iraniano Ibrahim Raisi ha avuto un ruolo importante nel metallo giallo, tra le preoccupazioni del mercato per un’ulteriore instabilità in Medio Oriente a causa della sua morte in un incidente in elicottero. Tuttavia, in questi tempi turbolenti, gli investitori sono alla ricerca di investimenti sicuri, come l’oro.

Il prezzo dell’oro sul mercato dei metalli di Londra è salito a circa 2.450 dollari l’oncia (31,1 grammi). Successivamente il prezzo è leggermente sceso. Il prezzo del metallo prezioso è in aumento da tempo, soprattutto a causa delle speranze di tagli dei tassi d’interesse da parte della banca centrale americana e dei disordini in Medio Oriente dovuti alla guerra tra Israele e Hamas. Inoltre, la banca centrale cinese ha aggiunto grandi quantità di oro alle sue riserve.



Il prezzo del rame ha superato per la prima volta gli 11.000 dollari la tonnellata. Ciò è dovuto principalmente al fatto che si prevede che la domanda di questo metallo aumenterà notevolmente a causa della transizione energetica, mentre l’offerta è limitata.

Il rame è ampiamente utilizzato nelle infrastrutture elettriche, comprese le stazioni di ricarica, nonché nelle turbine eoliche e nei pannelli solari. Grazie alle sue numerose applicazioni industriali, il rame è anche una misura economica. Da parte sua, i prezzi dell’argento hanno raggiunto i livelli più alti degli ultimi 11 anni.

Infine, il prezzo del nichel, utilizzato ad esempio nella produzione di acciaio inossidabile e batterie, ha raggiunto il livello più alto dallo scorso agosto a causa dei disordini in Nuova Caledonia. Questo territorio francese d’oltremare è un importante produttore di nichel e le rivolte hanno drammaticamente interrotto la produzione del metallo nell’arcipelago a est dell’Australia.

READ  I clienti Colruyt sono rimasti sorpresi nel vedere una nota esposta sugli scaffali dei negozi!