Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Abbiamo fatto un buon lavoro”: i genitori adottivi del principe Laurent ripensano ai loro anni insieme

“Abbiamo fatto un buon lavoro”: i genitori adottivi del principe Laurent ripensano ai loro anni insieme

Dal 1977 al 1980, il principe Laurent ha vissuto con una coppia senza figli di Wilrijk, imparando la lingua fiamminga. Quando inizia a frequentare il liceo ad Anversa, Guido e Maya Clairin prendono il Principe sotto la loro ala protettrice e giurano di prendersi cura di lui nel miglior modo possibile.

È così che il principe Laurent, all’età di 13 anni, si è trasferito con la coppia. Vivendo sotto il tetto della loro casa dal lunedì al venerdì, deve studiare e praticare il fiammingo con i suoi “genitori adottivi”. Hanno trattato il giovane principe come il proprio figlio. Mangiavano con lui giorno dopo giorno, e si dividevano le faccende domestiche, anche se Laurent non era molto abile nel pulire i piatti, cosa che spesso cercava di evitare nascondendosi nel gabinetto: “Non abbiamo detto niente i piatti sporchi ti rimarranno, Maya Clarin spiega. In effetti, ha dato i suoi frutti, perché Laurent potrebbe aver incontrato Claire mentre lavava i piatti. Quindi abbiamo fatto un ottimo lavoro.

Secondo la madre adottiva, questa casa alternativa è stata molto positiva per il giovane principe: “Eravamo lì per lui ed eravamo per lo più a casa. Penso che sia stato molto utile“.

La coppia, il cui compito era insegnare “l’olandese comune e civile”, a volte incontrava difficoltà. In effetti, il giovane principe, che non parlava fiammingo, a volte parlava in vernacolo di Anversa: “Lo stava facendo per infastidirci, Procione Maya Clairin. Ogni volta che lo sentivo parlare in questo modo, avevo sempre paura che facesse lo stesso a casa, a Laeken, e che Albert e Paula pensassero che non prendessimo sul serio il nostro lavoro. Ma non l’ha fatto. Non voleva metterci in imbarazzo”.

READ  "Sono su un aereo che sembra stia crollando, ho paura"

“Ha trascorso i suoi anni migliori con noi”.

La coppia, che ha dovuto salutare il principe Laurent dopo tre anni insieme, si ritiene fortunata: “Ci è davvero piaciuto averlo. All’improvviso abbiamo avuto un bambino che non avremmo mai sognato. Per noi era impossibile avere figli e avremmo avuto un figlio”. Maya Clarin spiega nel documentario.

Così Guido e Maya continueranno a considerare il principe loro figlio. “Dice ancora che ha trascorso i suoi anni migliori con noi. Sapevamo che non sarebbe stato qui per sempre, ma con uno come Laurent, lo speri segretamente.

La coppia è ora in contatto con il principe Laurent e ha incontrato Claire: “Abbiamo pensato che fosse molto importante: chi sarebbe successo? Perché ha vissuto una vita dissoluta per un po’“.