Luglio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Zero su 9 per Al-Ittihad in fondo al buco: “Ma noi ci crediamo ancora”.

Questa volta non c’erano più dubbi: l’Unione era nei guai. Sotto, con questo zero su nove che rappresenta il primo dal suo ritorno nell'élite. Il Saint-Gilloise non ha commesso tutti gli errori, ha anche giocato una partita più completa rispetto a Genk o contro il Cercle, ma ancora una volta non è bastato. Diventa impossibile negarlo: l'Al-Ittihad sta vivendo questo famoso fenomeno dei playoff. Non la riconosciamo più.

In difesa non ho capito il punto. ““La forza c'era, ma abbiamo subito due gol molto facilmente”., si rammarica di Blessin. “Questo è il problema più grande. Abbiamo subito sei gol in tre partite. Ci allontaniamo male, non 'respingiamo' alcuni tiri, su palla lunga regaliamo l'1-1“.Appena risalito, Terho ha perso un duello che gli è costato caro, l'ala non si è ripresa, con una risalita deludente.

Pur ridotto in dieci, l'Anderlecht vince il derby di Bruxelles contro l'Union e guida il campionato (2-1)

Come i sostituti, che non fanno più la differenza. Un buon numero di dirigenti sono in difficoltà, ma la panchina non prende il sopravvento. “Nella fase classica le nostre sostituzioni hanno portato un ulteriore vantaggio. Al momento non abbiamo più questa impressione. Ma sarebbe molto facile biasimarli. Ultima modifica (Nota del redattore: prossima partita), È sempre una scelta. Dipenderà dai volti dei ragazzi durante la settimana. Scopri chi è presente o no“.

Alexander Bilsen dopo la sconfitta dell'Union contro l'Anderlecht: “Il calcio può essere crudele”

“Restiamo candidati per il titolo”.

I suoi giocatori dovranno parlarsi per tornare insieme. Lo hanno promesso. “Abbiamo pareggiato le prime tre partite“Ha addirittura preso l'iniziativa di parlare di Puertas senza alcuna sfumatura.”Dobbiamo dire le cose in faccia e ottenere la vittoria il più velocemente possibile“.”Ci stiamo sconfiggendo, dobbiamo essere migliori in entrambi i rettangoli e tenere la testa alta“, ha apprezzato Anthony Morris, che ha ammesso che avrebbe potuto fare meglio sull'1-0, ma avrebbe preferito che la sua linea difensiva lo aiutasse maggiormente sulla seconda palla.

READ  Siviglia e il Barça ritardano il sacro del Real Madrid

Non è facile per la mente, ma la stagione non è ancora finita“Il mio amico avverte.”Saremo comunque candidati al titolo. Credo ancora. Tutti devono credere in lui, ora non è il momento di mollare.Al contrario, è ora di svegliarsi. Ma l’ex leader è capace di questo?

Cane riservato, il mio amico è invidioso, e le cose non sono abbastanza precise: le osservazioni degli unionisti dopo la sconfitta contro l'Anderlecht