Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Volodymyr Zelensky dice di “non credere” all’uso di armi nucleari da parte di Mosca


Dopo che Vladimir Putin ha sventolato questa minaccia in un discorso, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato in un’intervista all’emittente tedesca Bild TV che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky “non crede” all’uso di armi nucleari da parte di Mosca nella guerra in Ucraina.

Non credo che queste armi verranno usate. Secondo estratti di questa intervista scritta da Bild, ha affermato il capo di stato ucraino

Il presidente russo Vladimir Putin, in un discorso di mercoledì, ha annunciato la mobilitazione di 300.000 soldati di riserva in Russia per sostenere il suo sforzo bellico in Ucraina e ha minacciato l’Occidente con l’uso di armi nucleari.

“Domani Putin potrà dire: + Vogliamo una parte della Polonia oltre all’Ucraina, altrimenti useremo armi nucleari +”, ha proseguito il presidente ucraino.

“Non possiamo accettare questo tipo di accordo”, ha commentato Zelensky.

Ha detto che l’Ucraina “continuerà l’offensiva”, dicendo che era “sicuro che le nostre terre saranno liberate”.

In merito alla parziale mobilitazione del presidente russo, il capo dello Stato ha aggiunto che Vladimir Putin “vuole affogare l’Ucraina con il sangue, compreso il sangue dei suoi soldati”.

Ha aggiunto, riferendosi alle defezioni nell’esercito russo: “Ha bisogno di un esercito di diversi milioni di persone che venga da noi, perché vede che gran parte degli arrivi stanno fuggendo”.

READ  Guerre en Ucraina : le point sur ce qu'il s'est passé ce lundi 4 avril

Sappiamo già che radunavano cadetti, ragazzi che non potevano combattere. Ha aggiunto che non sono stati nemmeno in grado di completare la loro formazione.

Il presidente ucraino ha anche definito una “simulazione” il referendum sull’annessione pianificato venerdì dalla Russia nei territori occupati. “Il 90% dei paesi non li riconoscerà”, ha aggiunto.