Ottobre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: represse violentemente le proteste contro l’invasione russa (video)

Verso le 20:00 di questo mercoledì, le manifestazioni contro la guerra a Mosca hanno portato ad almeno 1.332 arresti.


Tempo di lettura: 3 minuti

IlGli arresti sono raddoppiati, mercoledì, in Russia, durante una manifestazione contro la guerra in Ucraina. Almeno 1.332 persone sono state arrestate mercoledì in Russia durante manifestazioni estemporanee contro la parziale mobilitazione dell’offensiva in Ucraina, annunciata in mattinata dal presidente Vladimir Putin, secondo un’organizzazione non governativa.

Così, su Stary Arbat, una strada pedonale nel centro della capitale russa, un centinaio di manifestanti si sono radunati per protestare contro la guerra in Ucraina. cantando”
nessun suono
“(No alla guerra) o addirittura” Attenzione (Vergogna), i manifestanti hanno affrontato più polizia. La polizia ha poi effettuato decine di arresti, spesso violenti.

I giornalisti dell’Afp a Mosca hanno assistito ad almeno 50 arresti in una delle arterie centrali della capitale. E a San Pietroburgo, la seconda città più grande della Russia, la polizia ha portato al centro un autobus pieno di persone arrestate.

“Perché hai deciso il mio futuro per me?”

“Tutti hanno paura. Io sono per la pace e non voglio sparare. Alexei Zavarki, 60 anni, si rammarica della pronta risposta della polizia ai raduni”, ha detto uno dei manifestanti a San Pietroburgo, Vasily Fedorov, studente con stemma pacifista sul suo petto. “Sono venuto per partecipare, ma sembra che abbiano già preso tutti”, ha detto, prima di aggiungere: “Non so dove stiamo andando, questo regime ha firmato la sua condanna a morte, sta distruggendo i giovani”. “Perché stai servendo Putin? Un altro manifestante ha gridato alla polizia. Temo per me e per mio fratello di 25 anni che ha prestato servizio militare. Si può chiamare”, spiega la studentessa Oksana Sidorenko. “Perché è il mio futuro deciso per me? Alina Skvortsova, 20 anni, spera che i russi inizino a “capire” la natura dell’offensiva del Cremlino in Ucraina. “Una volta che avranno veramente capito, scenderanno in piazza, nonostante la paura”.

L’agenzia di stampa Interfax ha citato stasera il ministero dell’Interno russo che ha affermato di aver represso “i tentativi di organizzare raduni non autorizzati”. “Tutti sono stati arrestati e le persone che hanno commesso queste violazioni sono state arrestate e portate alle unità di polizia regionali per indagini e procedure legali”, ha detto. In un discorso alla nazione mercoledì mattina, Putin ha decretato una parziale mobilitazione dei riservisti russi per l’offensiva in Ucraina e ha sottolineato di essere pronto a usare “tutti i mezzi” nel suo arsenale contro l’Occidente.

Tali proteste sono state organizzate sui social network, dopo il discorso di Vladimir Putin, in 38 città del Paese, dalle 19:00. Questa è la più grande manifestazione dall’inizio dell’invasione alla fine dello scorso febbraio. Furono tutti banditi e tutti soppressi.

READ  Corona Virus: è probabile che un raro effetto collaterale sia associato alla scoperta di due vaccini