Gennaio 22, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Voli di rimpatrio: il Ministero della Salute chiarisce la scelta del Portogallo sulla Spagna

Le autorità sanitarie spiegano di aver scelto di operare voli di rimpatrio dal Portogallo, perché la Spagna non applica rigorosamente le procedure per il controllo della tessera delle vaccinazioni e dello stato di salute dei viaggiatori prima dell’imbarco sull’aereo.

20 dicembre 2021 alle 23:44

Modificato il 20 dicembre 2021 alle 23:47.

Le autorità sanitarie spiegano di aver scelto di operare voli di rimpatrio dal Portogallo, perché la Spagna non applica rigorosamente le procedure per il controllo della tessera delle vaccinazioni e dello stato di salute dei viaggiatori prima dell’imbarco sull’aereo.

A seguito delle domande sollevate sulla decisione delle autorità marocchine di scegliere il Portogallo al posto della Spagna, nell’ambito del processo di rimpatrio dei marocchini bloccati all’estero, lunedì 20 dicembre il Ministero della Salute e della Protezione Sociale pubblica un comunicato stampa per la presentazione. i seguenti chiarimenti:

– “Si è riscontrato che le competenti autorità spagnole non controllano lo stato di salute dei viaggiatori in modo rigoroso e richiesto durante il processo di imbarco negli aeroporti;

– mancanza di un controllo specifico sui permessi per vaccinare i viaggiatori;

– Diversi casi positivi di Covid-19 sono stati rilevati all’arrivo o al transito in Marocco, dalla Spagna nell’ambito di voli speciali”;

Il ministero della Salute ritiene che “come nel caso, consentire le operazioni di viaggio dalla Spagna al Marocco rappresenti una minaccia per la salute dei cittadini e una minaccia per i guadagni realizzati dal Marocco”.

“In questo contesto di rapida diffusione dell’epidemia, i voli tra Spagna e Marocco non potranno essere ripresi in assenza del rispetto dei protocolli sanitari legati al Covid-19 da parte delle autorità spagnole, e di garanzie tangibili del loro rispetto, tra cui l’insistenza di il Ministero della Salute nel suo comunicato stampa sulla verifica della tessera Vaccinazione e stato di salute dei viaggiatori, in modo rigoroso e igienico, secondo raccomandazioni e procedure sanitarie internazionalmente riconosciute.

READ  Google investe ancora in Vallonia, cosa attrae il colosso americano?