Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un caso di meningite è ricoverato al Centro ospedaliero di Bastia

Un caso di meningite è ricoverato al Centro ospedaliero di Bastia

condizione Meningite meningococcica È stato accettato Centro ospedaliero A Bastia. Questa giovane donna, che studia alla Scuola Secondaria Giocante di Casablanca, è stata trasferita in terapia intensiva nella notte tra venerdì e sabato 20 gennaio.

In un comunicato inviato alla stampa questa sera, sabato, l'agenzia sanitaria regionale ha fatto sapere di averlo confermato “Tutte le persone identificate come contatti ad alto rischio hanno beneficiato o trarranno beneficio dal trattamento antibiotico per prevenire eventuali nuovi casi”.

Le autorità sanitarie hanno spiegato che sono state condotte indagini epidemiologiche al fine di identificare e curare preventivamente le persone a rischio in ambito familiare, amici, scolastico, sportivo e medico. “Questa profilassi antibiotica permette di prevenire l’insorgenza di forme pericolose, di interrompere le catene di trasmissione e quindi di ridurre il rischio di epidemie”.scrive l'ARS.

Le autorità sanitarie raccomandano di non recarsi al pronto soccorso o in farmacia senza prima essere stati contattati da un medico o da un infermiere dell'ARS. “In realtàLo indica l'Azienda sanitaria regionale La profilassi antibiotica è disponibile solo su prescrizione. Ti verrà rilasciato se sei identificato come persona a rischio, cioè se hai avuto un contatto ravvicinato (meno di 1 metro faccia a faccia) e prolungato (più di un'ora) con persone malate. Qualcuno tra gli ultimi dieci.”

Le persone vicine ai contatti a rischio non sono contatti. L'ARS elenca anche i segni più evidenti della meningite meningococcica: forte mal di testa, accompagnato da febbre, sensibilità alla luce, rigidità del collo, dolori e affaticamento e macchie rosse o viola sotto la pelle del corpo. Se avverti questi sintomi, ARS consiglia di chiamare il 15.