Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un belga francofono su due rinuncia all’assistenza sanitaria per motivi finanziari

Il 45 per cento dei belgi francofoni ha rinunciato ad almeno un trattamento quest’anno, secondo un sondaggio annuale della Cooperativa Sociale Solidarietà. In Vallonia ea Bruxelles, una persona su due deve rinunciare all’assistenza sanitaria per motivi finanziari.

Mentre una parte significativa delle persone in situazione di precarietà (circa il 60%) è preoccupata per il problema del differimento delle cure, la mutua è anche preoccupata che la classe media sia sempre più colpita, con un aumento di 17 punti in sei anni.

Tra le aree di cura più frequentemente segnalate per motivi finanziari ci sono i professionisti (+12,2 punti dal 2015) e la salute mentale (+10 punti). Tuttavia, le cure odontoiatriche sono ancora in cima alla classifica con il 30% dei pazienti che rimandano il trattamento.


►►► Leggi anche: Un belga su quattro non può permettersi spese impreviste


Un altro risultato di questo sondaggio è che le donne, le famiglie monoparentali e i bambini di età compresa tra 40 e 59 anni sono più ansiosi di rimandare le cure. Pertanto, una donna su due ha dovuto rinunciare ad almeno un trattamento quest’anno. “Continua la disuguaglianza tra uomini e donne nell’accesso all’assistenza sanitaria‘”, sottolinea Solidaris.

Di fronte a questi numeri, la compagnia assicurativa cooperativa formula diverse raccomandazioni. “Dall’altro, prestando particolare attenzione alle popolazioni più vulnerabili dal punto di vista socio-economico e sanitario. D’altra parte, rivendicando il pieno risarcimento per l’assistenza sanitaria di base‘, conclude.

READ  Il centro sanitario è nato a Sarmoun