Maggio 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sud Africa: Puma e leoni contagiati dal Covid

Lo studio dell’Università di Pretoria avverte che la trasmissione del virus dall’uomo agli animali “rappresenta un rischio per i grandi felini in cattività”.

Il rapporto rileva che i test PCR hanno mostrato che i gatti risultano positivi fino a sette settimane dopo essere stati contaminati, suggerendo che gli animali potrebbero essere colpiti “più gravemente dalla malattia”.

Lo studio è stato lanciato dopo che tre leoni africani sono risultati positivi al Covid-19 lo scorso anno. Avevano sintomi simili a quelli umani: difficoltà respiratorie, naso che cola, tosse. Una leonessa ha contratto la polmonite.

Il risultato dell’esame di cinque dipendenti dello zoo che erano stati in contatto con gli animali è stato positivo, indicando che la fonte dell’infezione proveniva dall’uomo.

La sequenza di test ha dimostrato che si trattava di una variante delta, quindi era prevalente in Sud Africa.

Un anno fa, anche due Puma sono risultate positive al Covid, mostrando segni di inappetenza, diarrea e naso che cola.

Sono stati curati dopo tre settimane. Nel loro caso non è possibile determinare né la fonte dell’inquinamento né la variabile.

READ  Pourquoi la Russie minace la Finlande et la Suède "de graves répercussions militaires"