Maggio 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gilbert Montaigne è sconvolto dai commenti di Zemmour sui bambini disabili: “Siamo parte dello stesso mondo!”

Il 14 gennaio, Eric Zemmour ha discusso con gli insegnanti della città francese di Honcourt-sur-Escott. In particolare, ha sottolineato che sono necessarie “istituzioni specializzate” “tranne, ovviamente, per le persone con disabilità lieve”.

Il candidato alla presidenza spinge la meditazione spiegando di ritenere che “L’ossessione per l’inclusione è un brutto modo per gli altri bambini e quei bambini poveri, che sono completamente sopraffatti dagli altri bambini.

Dopo essere stato invitato a intervenire sull’argomento su BFMTV, il cantante Gilbert Montagne, che soffre di cecità, non ha affatto apprezzato questa uscita del politico di estrema destra: “La stupidità è la convinzione che queste persone dovrebbero essere collocate in luoghi in cui sono tra di loro, in modo che nessuno venga disturbato. Come se fossimo fastidiosi“, sincerità.”È chiaro che in alcuni casi i bambini potrebbero preferire essere in istituti specializzati, ma questa dovrebbe essere solo una minoranza. Dobbiamo essere al tuo fianco e viceversaDifendere il cantante.

Gilbert Montagne, visibilmente scioccato dall’uso della formula “inclusività ossessiva”, ha insistito sul suo punto: “È totalmente pazzesco, nel senso che facciamo parte dello stesso mondo“.

E lui stesso, che soffre di una disabilità, ricorda la sofferenza della sua giovinezza per questa esclusione: “Quando ero giovane, non ho mai avuto problemi di vista. Soffrivo del fatto che non mi portassero all’asilo accanto. Ho fatto un giro in metropolitana di tre quarti d’ora al mattino e alla sera per andare all’unico asilo di Parigi disposto ad accogliere bambini come me, bambini ipovedenti.“, conclude.