Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sobrietà energetica: presto previsioni sull’elettricità in TV


l’Gli inverni dovrebbero essere rigidi e, con le temperature già in calo, cresce la paura dei blackout. Di fronte all’attuale crisi energetica e per consentire al popolo francese di gestire meglio la situazione, France Télévisions si è impegnata venerdì 23 settembre a educare i telespettatori sulle misure da adottare per evitare interruzioni di corrente questo inverno, in particolare trasmettendo Ecowatt, le previsioni del tempo per l’elettricità, sulle sue antenne.

Il capo del Public Audiovisual Group, Delphine Arnott, e il suo omologo RTE (Electricity Transmission Network), il direttore delle linee ad alta e ultra alta tensione, Xavier Beczaczyk, hanno firmato venerdì una “partenariato senza precedenti” in questa direzione.

Leggi ancheI piccoli gesti fanno davvero bene al pianeta?

Così, France Télé visualizzerà sulle sue antenne, quando sarà il momento, pittogrammi progettati nell’ambito del sistema Ecowatt, che consente agli utenti di vedere in tempo reale il livello di elettricità disponibile nel Paese grazie a un’indicazione in tre colori: verde ( normale), arancione (stressato) e rosso (stressato).molto, sinonimo di inevitabili riduzioni se non si fa nulla per ridurre i consumi).

Concretamente, gli spettatori saranno invitati ad adeguare le loro pratiche in base al diagramma sullo schermo, dove il rosso deve invitarli ad adeguare i propri consumi durante i periodi di punta, tra le 8:00 e le 00:00 e tra le 18:00 e le 20:00.

“Fai attenzione quando necessario”

Se la tua televisione non deve essere spenta, e non è la cosa che richiede più energia, “puoi, ad esempio, avviare la lavatrice alle 22:00 anziché alle 19:00”, spiega Delphine Ernott all’AFP. Puoi anche posticipare la cottura delle zucchine gratinate dalle 19:00 alle 19:45, poiché Xavier Bechaczyk abbonda, ricordando che il riscaldamento e la cottura richiedono molta energia.

READ  200 famiglie belghe adottano uno strano organismo unicellulare che non rassicura molto

Ci sono troppi gesti di cui il pubblico di France Télé può essere informato, “4 francesi su 5 ogni settimana”, in particolare durante i programmi informativi o i bollettini “meteo e clima”, secondo Delphine Ernott, che chiede un pubblico missione di servizio.

Leggi ancheLa crisi energetica: perché la Francia non può essere salvata

Xavier Becaczyk, che spera di “risparmiare almeno il 5% di elettricità la sera alle 19:00”, insiste sul fatto che non si tratta di “la Francia si ferma”, ma solo di “esercitare cautela quando necessario”.

Per France Télé, questa iniziativa si inserisce in una più ampia “trasformazione ambientale” per rispondere all'”emergenza climatica”, con la creazione di un “team clima” tra giornalisti o “trasporto regolare” alle 13 da France 2 sui luoghi colpiti dalla crisi…

Il gruppo si impegna inoltre a rispettare diverse misure interne di sobrietà energetica, come spegnere le luci in tutti i suoi edifici dalle 21:30 e collaborare con società di produzione che soddisfano determinati criteri, in particolare in termini di impronta di carbonio.