Maggio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuovi argomenti per garantire il futuro della maternità

Nuovi argomenti per garantire il futuro della maternità

Ne soffre circa il 15% delle donne incinte. “Questo è un vero problema di salute pubblica”, conclude la dottoressa Vanessa Saint Mizard. Endocrinologa e diabetologa presso l'Aja Nerak Hospital Center (CHAN), la professionista ritorna al Lotte Valley Health Centre, dove ha lavorato a lungo, mezza giornata alla settimana. I suoi servizi, il martedì pomeriggio, permettono di coordinare…

Ne soffre circa il 15% delle donne incinte. “Questo è un vero problema di salute pubblica”, conclude la dottoressa Vanessa Saint Mizard. Endocrinologa e diabetologa presso l'Aja Nerak Hospital Center (CHAN), la professionista ritorna al Lotte Valley Health Centre, dove ha lavorato a lungo, mezza giornata alla settimana. L'orario di ufficio del martedì pomeriggio aiuta a coordinare la cura e il monitoraggio del diabete gestazionale.

In precedenza, il compito spettava alle ostetriche durante le visite ambulatoriali. Sono stati sollevati da questo compito. La nuova organizzazione in atto consente una migliore assistenza per le future mamme. “I pazienti possono vedere tutto lo staff in una volta”, conclude la dottoressa Saint-Mizard, che lavora insieme alla nutrizionista Gwenelle Charpy. Il follow-up avviene in day-hospital. Principalmente per comodità delle persone coinvolte, il medico, il nutrizionista, l'infermiere e l'ostetrica vengono riuniti, se necessario, nella stessa unità temporale e spaziale.

Gravidanze a rischio

Annunciare il diabete gestazionale, che viene rilevato nel primo trimestre di gravidanza con un livello di zucchero nel sangue a digiuno superiore a 0,92 (o un secondo dopo l’iperglicemia indotta per via orale), è raramente un momento appropriato per le future mamme. La diagnosi aumenta il rischio che il bambino nasca grande (macrosomia) o che quest'ultimo, che soffre di ipoglicemia alla nascita, si trovi in ​​difficoltà respiratoria…

La gravidanza è il momento migliore per cambiare abitudini alimentari »

“Può anche essere una benedizione sotto mentite spoglie”, conferma l'endocrinologo. I fattori di rischio includono una storia familiare di diabete di tipo 2, una prima gravidanza con diabete gestazionale o un bambino che pesa più di 4 chilogrammi alla nascita. Ma anche l'età della madre (più di 35 anni) e il suo indice di massa corporea prima della gravidanza…

READ  Una donna sana soffre ora di insufficienza renale a causa dello shampoo che usa

“La gravidanza è il momento migliore per cambiare le abitudini alimentari, ad esempio, soprattutto perché spesso riguardano anche il marito e gli altri figli.” Grazie all'app MyDiabby, uno specialista del diabete può monitorare direttamente le misurazioni della glicemia dei pazienti e comunicare con loro guidali verso una fine pacifica per portarli.

Un futuro per l’unificazione

Majali Ambal ha accolto favorevolmente questa nuova organizzazione. In qualità di dirigente del settore sanitario, sta anche portando stabilità futura a beneficio del Centro Madre e Bambino, che accoglierà un nuovo ostetrico-ginecologo a maggio, un altro a giugno, nonché un medico straniero assegnato. Anche l’équipe pediatrica composta da quattro medici riceverà rinforzi. Majali Ambal spiega che questa buona notizia in termini di risorse umane alimenta “la speranza di attrarre nuovi pazienti”.

Un'ambizione condivisa dal direttore del Club PSV, Bruno Chauvin: “È un nuovo inizio per il reparto maternità, con un cambio di personale e una nuova visione del servizio che si farà sentire fino all'accoglienza «Basta per alimentare una nuova dinamica che si è resa necessaria: «Siamo ancora molto bassi, con poco più di 600 parti all'anno, non dobbiamo scendere sotto, né avvicinarci a 500…». Da questo dipende il futuro della maternità.