Europa e Mondo

Sicurezza stradale, Vuolo: “Con Vision Zero possiamo porre fine ad una strage silenziosa”

“Portiamo sui tavoli europei contenuti, suggerimenti, dati per proporre emendamenti concreti”

Finora l’approccio degli Stati membri è stato quello di accontentarsi di ridurre semplicemente gli incidenti a un livello economicamente gestibile. Quella visione oggi si può e deve essere cambiata verso un obiettivo ancora più grande, “Zero vittime”, ossia ridurre quasi a zero il numero di vittime della strada entro il 2050.

Ma è un processo lungo, articolato, che richiede di procedere con gradualità e comunità di intenti, ma soprattutto nel rispetto del dolore di coloro che hanno perso i propri cari, vittime della strada.
Per questo motivo ho avviato una serie di incontri di ascolto con i familiari, i cittadini e con le associazioni che promuovo la sicurezza e le buone pratiche stradali per offrire il mio lavoro di relatrice del prossimo dossier sulla sicurezza stradale. Facciamo rete e portiamo sui tavoli europei contenuti, suggerimenti, dati per proporre emendamenti concreti. Io ci sono, è tempo di fare insieme.

Così dichiara l’europarlamentare ID/Lega, Lucia Vuolo, in qualità di relatrice del dossier “EU Road Safety Policy Framework 2021-2030 – Recommendations on next steps towards – Vision Zero“.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi