Ottobre 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sentito, Donald Trump si rifiuta di rispondere alle domande dell’ufficio del procuratore generale di New York

L’ex presidente degli Stati Uniti dal 2019, insieme ai suoi due figli Ivanka e Donald Jr., è stato preso di mira da un’indagine civile da Letitia James, la massima giustizia dello stato di New York.

È stato ascoltato in mattinata nell’ufficio della signora James a Manhattan, ma ha invocato il famoso Quinto Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, che autorizza a non testimoniare contro se stesso.

In una dichiarazione, Trump ha affermato di essere stato ancora una volta vittima di una “caccia alle streghe” e ha affermato di “rifiutarsi di rispondere alle domande, in base ai diritti e ai privilegi concessi a ogni cittadino dalla Costituzione degli Stati Uniti – gli Stati Uniti “.

Arrivato a malapena intorno alle 13:00 GMT ai servizi della signora James, un giudice afroamericano eletto nel Partito Democratico, il miliardario repubblicano sulla sua Verità sociale ha deriso il suo “ufficio sontuoso, magnifico e costoso (…) condizioni di lavoro meravigliose dove le persone vengono uccise.” a New York e trascorre il suo tempo e i suoi sforzi cercando + di catturare Trump”.

Repubblica delle banane

E l’imprenditore, arrivato martedì sera nella capitale economica e culturale degli Stati Uniti, ha annunciato che avrebbe “incontrato il procuratore generale razzista a New York”. Lui, insieme alla sua Trump Organization, si considera un “attacco da tutte le parti” in un paese governato dal suo avversario, Joe Biden.

“Una repubblica delle banane”, ha detto.

Uno dei figli di Trump, Eric, ha anche denunciato su Twitter il fatto che suo padre fosse stato costretto a testimoniare davanti al procuratore generale più corrotto degli Stati Uniti (Leetitia James). Il male si e’ incarnato dopo Eric Trump.

READ  Cop 26: Cinque notizie false sul clima frequenti

Questa audizione di Donald Trump – che ha lasciato l’incarico il 20 gennaio 2021 senza riconoscere la vittoria di Joe Biden e che vuole correre di nuovo nel 2024 – era stata richiesta dalla signora James per diversi mesi ed era stata fissata per il 15 luglio. Ma la morte di Ivana, la prima moglie di Donald Trump, ha posticipato ancora di più l’evento.

I Trump sono finalmente stati messi sotto pressione tre anni dopo l’indagine su James.

Secondo la CNN, Ivanka e Donald Jr sono stati ascoltati segretamente dai servizi del procuratore generale tra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

frode

L’inchiesta civile contro il gruppo della famiglia Trump è stata aperta dopo l’esplosiva testimonianza al Congresso di Washington di uno degli ex avvocati personali di Donald Trump, Michael Cohen, che denunciava valutazioni fraudolente, in aumento o in diminuzione, di beni all’interno dell’Organizzazione Trump, per prestiti, ottenimento di tasse tagli o una migliore compensazione assicurativa.

Letitia James ha confermato a gennaio di aver “rilevato prove significative che indicano che Donald Trump e la Trump Organization hanno valutato in modo errato e fraudolento una serie di beni”, in particolare i campi da golf o il trio personale del miliardario americano, che è in Trump. Torre a New York.

Le accuse sono state spazzate via dall’avvocato di Donald Trump.

La Procura non ha l’autorità per incriminare Donald Trump, ma può intentare una causa civile e, in particolare, chiedere il risarcimento del danno.

I presunti fatti sono anche questa volta oggetto di un’indagine penale, guidata dal procuratore generale di Manhattan Alvin Bragg.

Incursione dell’FBI

L’udienza arriva due giorni dopo che una perquisizione senza precedenti della casa di Donald Trump a Mar-a-Lago, in Florida, ha fatto arrabbiare i repubblicani.

READ  Il permesso sanitario diventerà un "permesso vaccino", e il test PCR negativo non sarà accettato

Ha anche suggerito su Truth Social che l’FBI potrebbe aver “piantato” prove contro di lui durante l’operazione.

L’ex inquilino della Casa Bianca non era preoccupato per la giustizia in questo modo.

La ricerca dell’FBI riguarda le molte scatole che Donald Trump ha portato con sé quando ha lasciato la Casa Bianca nel gennaio 2021? Ha qualcosa a che fare con l’indagine sulla sua responsabilità per l’attacco al Campidoglio? Si tratta piuttosto del sospetto di frode finanziaria sottomessa alla Trump Organization a New York?

Né il Dipartimento di Giustizia, l’FBI, né l’amministrazione di New York City hanno commentato questa settimana.

Donald Trump, apparentemente corteggiando una nuova candidatura nel 2024, afferma la sua innocenza in tutti questi casi.