Giugno 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – Libération, i vaccini hanno salvato la vita ad almeno 154 milioni di persone negli ultimi 50 anni

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – Libération, i vaccini hanno salvato la vita ad almeno 154 milioni di persone negli ultimi 50 anni
Pandemia di Covid-19 in Franciafile

Lo studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, pubblicato mercoledì 24 aprile, mostra che i vaccini hanno contribuito direttamente a ridurre i tassi di mortalità infantile del 40% in tutto il mondo e di oltre il 50% nella regione africana.

Mentre leggi questo articolo, sei vite vengono salvate. In totale, negli ultimi 50 anni, almeno 154 milioni di vite sono state salvate – la stragrande maggioranza bambini – grazie ai vaccini, uno dei quali è: “Le invenzioni più potenti della storia”Lo dice uno studio condotto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e pubblicato sulla rivista scientifica mercoledì 24 aprile Il bisturi. Apprezzato comunque.”discreto» Perché lo studio riguarda solo la vaccinazione contro 14 malattie.

Nel comunicato stampa che accompagna lo studio, ogni parola è stata soppesata dal Direttore generale del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF), Catherine Russell: “Grazie alla vaccinazione, più bambini sopravvivono e prosperano oltre il quinto compleanno che in qualsiasi altro momento della storia”. I numeri testimoniano questi risultati senza precedenti: i vaccini contro 14 malattie, tra cui difterite, epatite C, morbillo, pertosse, tetano e febbre gialla, hanno contribuito direttamente a ridurre i tassi di mortalità infantile del 40% nel mondo e di oltre il 50% in Africa. regione.

Ma non è tutto : “Grazie ai vaccini Il vaiolo è stato debellatoLa poliomielite è sull’orlo dell’estinzione e, grazie ai recenti sviluppi nei vaccini contro malattie come la malaria e il cancro cervicale, stiamo andando oltre la malattia.Lo ha confermato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che ha lanciato la campagna in collaborazione con l'UNICEF, l'alleanza per i vaccini Gavi e la Fondazione Bill e Melinda Gates. “Umanamente possibile” Per sostenere gli sforzi di vaccinazione.

READ  "2 à 3 fois plus de particules ultrafines" sur l'agglomération parisienne qu'à la campagne

Grazie alla vaccinazione antipolio, più di 20 milioni di persone possono rimanere paralizzate. Per quanto riguarda il morbillo, lo studio ha dimostrato che la vaccinazione ha avuto il maggiore impatto nel ridurre la mortalità infantile, salvando il 60% delle vite. I dati continuano a mostrare che 33 milioni di bambini non riceveranno ancora una dose di vaccino contro il morbillo nel 2022, anche se questa vaccinazione richiede due dosi.

Anche se i risultati complessivi sono incoraggianti, l’OMS sottolinea gli sforzi che dovranno essere compiuti nei prossimi anni: “Attraverso la ricerca continua, gli investimenti e la collaborazione, possiamo salvare milioni di vite oggi e nei prossimi 50 anni”. L’Autorità chiede in particolare di accelerare gli sforzi per raggiungere i 67 milioni di bambini che non hanno ricevuto uno o più vaccini durante gli anni della pandemia di Covid-19, durante i quali i servizi sanitari sono stati chiusi o significativamente interrotti.