fbpx
Agro Nocerino Campania Cava de' Tirreni Salerno

“Scuole aperte” e la vergogna degli insulti al Sindaco. Ad Angri Ferraioli scrive agli studenti maleducati

Una mancanza totale di comprensione il tutto condito da una maleducazione che si spreca tra studenti e, a volte, anche genitori. A farne le spese i Sindaci.

C’è chi chiede perché l’allerta meteo non viene scritta dal Sindaco, altri che insultano a prescindere chi addirittura, avendo il numero (presunto ?) del Sindaco, si vanta di aver mandato un “whatsappino” ma di non aver avuto risposta. Una massa studentesca che, senza alcun ritegno, scrive a ripetizione alle varie Associazioni di Volontariato dedicate alla Protezione civile per sapere se “le scuole saranno chiuse?”. Talmente tanti da obbligare le stesse associazioni a scrivere dei post appositi in cui si chiede calma, educazione e rispetto del “lavoro” di monitoraggio e di intervento.

Talmente tanti gli insulti che il Sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli ha pubblicato un post in cui si rivolge agli studenti che lo hanno offeso


“Buongiorno ragazzi – scrive Cosimo Ferraioli, Sindaco di Angri – Ho apprezzato ogni singolo commento, soprattutto quelli più offensivi ed è in particolare a chi li ha scritti che mi rivolgo. Resto dell’idea che andare a scuola, è un diritto da sfruttare il più possibile, per cui vi prego di studiare più che potete e di dare il massimo, ma la libertà di non andare è sempre la vostra e di chi vi aiuta a crescere nel migliore dei modi. Fortunatamente oggi il meteo è migliorato”. Aldilà di Angri, la piena solidarietà va anche a tutti gli altri sindaci che di insulti ne hanno ricevuti in questi giorni semplicemente per avere aperto o chiuso una scuola.

Nel frattempo scuole chiuse a Pagani, Nocera Inferiore, San Valentino Torio e San Marzano sul Sarno

Scuole chiuse oggi 30 ottobre non certamente per l’allerta meteo che evidentemente non c’è, ma per andare a fare delle verifiche puntuali in tutti i plessi scolastici e pubblici. La piena sicurezza di tutti gli edifici consentirà quindi di poter riaprire le varie scuole. Controlli a tappeto anche per individuare eventuali smottamenti e la tenuta geomorfologica di alcuni rilievi collinari. Stamane in diretta Radio Base vari sindaci hanno raccontato l’attuale situazione sui rispettivi territori.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi