Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scozia: il primo ministro Humza Yousaf sta per dimettersi

Scozia: il primo ministro Humza Yousaf sta per dimettersi

Hamza Yusuf sta vivendo le sue ultime ore come Primo Ministro scozzese? Lunedì mattina la BBC ha riferito che il leader indipendentista scozzese potrebbe dimettersi già oggi. La sua partenza avverrà appena tredici mesi dopo la sua nomina al governo di Edimburgo, in sostituzione del carismatico Nicola Sturgeon.

Hamza Yusuf è stato minacciato due volte questa settimana di ritirare la fiducia da Holyrood, il parlamento scozzese, dopo la fine della sua coalizione con il Partito dei Verdi, annunciata giovedì scorso. Non avendo la maggioranza in parlamento, il “primo ministro” scozzese rischia di essere esposto al voto negativo del Partito dei Verdi, appena respinto dal governo che aveva escluso un intervento per salvarlo. Piuttosto che affrontare l’umiliazione di un voto sfavorevole, preferirebbe dimettersi, suggeriscono diversi media britannici.

Passaggio difficile

Humza Yousaf, 39 anni, è stato eletto leader del Partito nazionale scozzese, in seguito alle scioccanti dimissioni di Nicola Sturgeon, nel corso di un'indagine giudiziaria sulle finanze del Partito indipendentista scozzese.

È stato il primo musulmano a guidare un grande partito britannico e ha incarnato la continuità con il suo predecessore, ma ha preso le redini dello Scottish National Party in un momento difficile, quando la Corte Suprema britannica aveva appena invalidato un nuovo referendum sull’indipendenza. All'interno del partito, diviso dalle elezioni seguite alla partenza di Nicola Sturgeon, ha lottato per ottenere lo stesso sostegno di quella che alcuni hanno soprannominato la “Regina di Scozia”.

La fine della coalizione

Il suo futuro è cambiato la scorsa settimana con la fine della sua coalizione con il Partito dei Verdi. Questo accordo, adottato nell'agosto 2021, durante le ultime elezioni di Holyrood, e noto come “Bute House” – il nome della residenza del Primo Ministro a Edimburgo – ha permesso ai due partiti di ottenere la maggioranza nel parlamento scozzese. Humza Yousaf lo aveva condannato giovedì scorso, mentre una settimana prima la Scozia aveva annunciato che non avrebbe raggiunto i suoi obiettivi climatici, in particolare la riduzione delle emissioni di gas serra del 75% entro il 2030, con grande sgomento degli ambientalisti, che gridavano “Tradimento politico”.

READ  "Non posso dimenticare le sue urla, le sue urla"

In seguito a questo incidente, Humza Yousaf si presenta da solo in un parlamento dove l’SNP non ha la maggioranza. In caso di dimissioni, dovranno essere indette le elezioni a capo del partito per nominare il suo successore.