Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scopri strane strutture nella Nebulosa Farfalla

I ricercatori hanno studiato la nebulosa NGC 6302, nota anche come Nebulosa Farfalla. Lì hanno trovato strane strutture, la cui causa non è ancora chiara.

quando stella Con una massa inferiore a 10 masse solari, esaurisce la sua riserva di idrogeno per fondersi, gonfiarsi e passare allo stadio di gigante rossa. Quindi inizia la fusione dell’elio, fino a quando anche lui si esaurisce. Ed è qui che si forma una nebulosa planetaria: le giganti rosse perdono i loro strati esterni e rimane solo il nucleo della nana bianca. Mentre la maggior parte delle nebulose sono di forma rotonda, alcune sono stranamente simili a clessidra, lasciando macchie vuote di materia. Questo è il caso di La Nebulosa Farfallachiamata anche NGC 6302, e studiata da un team di ricercatori.

Strani cambiamenti nelle ali della Nebulosa Farfalla

Precedenti studi hanno dimostrato che questo tipo di stella si forma quando A stella In orbita attorno alla stella madre, attira parte della polvere espulsa fino a formare le “ali” della farfalla. Ma nel caso di NGC 6302, qualcosa non va: i cambiamenti sono avvenuti all’interno delle ali dal 2009. La Nebulosa Farfalla è estremamente massiccia, veloce e intricata nelle espulsioni dalla sua stella centrale, che è 200 volte più calda del Sole ma appena più massiccia della Terra.spiega Bruce Palic, professore emerito di astronomia. Ho confrontato le immagini di Hubble per anni e non ho mai visto niente del genere. »

Il team ha scoperto strane espulsioni di materia all’interno delle ali, che contribuiscono a lasciare oltre 1.000 chilometri al secondo parte di materia nebulosa, asimmetrico. Alcuni lotti di materia si intersecano formando varie strutture irregolari. Secondo i ricercatori, questi processi potrebbero essere causati dalla fusione della stella centrale con un’altra, ma è impossibile provarlo, a causa della mancanza di sufficiente visibilità al centro della nebulosa. Il passo successivo è attendere le osservazioni del telescopio James Webb, quando lo strumento NIRCam, specializzato nella luce infrarossa, sarà in grado di penetrare nella polvere.

READ  La costa occidentale sperimenta temperature torride