Gennaio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scopri il lato nascosto di Yannick Noah

Lo conosci come cantante, ex campione di tennis e anche vivace. Ma lo sapevi che anche Yannick Noah ha una passione per l’arte? Il traduttore di “Saga Africa” ​​sta vendendo parte della sua collezione. Questi sono cinque dipinti di Andy Warhol. Più precisamente, cinque serigrafie, ciascuna rappresentante Mick Jagger. Risalgono al 1975 e sono stati acquistati da Yannick Noah nel 1987. Sono tutti firmati sia dall’artista che dal cantante dei Rolling Stones.

Queste sei opere saranno in vendita il 17 dicembre da Ferri & Associés, in occasione di una vendita dal titolo Selected Works: Jewellery, Decorative Arts, Contemporary Art. Ogni pezzo della collezione del vincitore del Premio Roland Garros 1983 ha un valore compreso tra 30.000 e 40.000 euro.

Il Brochure di presentazione La vendita non è priva di interesse per i fan degli Stones e del culto dell’artista Pop Art. Possiamo leggere questo: Mick Jagger e Andy Warhol si conoscono a New York nel 1964. Nasce un’amicizia leale. Warhol entra nell’intimità della famiglia Jagger. Conosce Bianca, la moglie di Mick, ma si lega privatamente anche con Jade, la figlia della coppia. Le insegna “colore” ‘ mentre lei gli mostra ‘come suona a Monopoly. Oltre alla loro amicizia, Andy e Mick collaborano in diverse occasioni. Nell’aprile 1969, Jagger e i Rolling Stones commissionarono all’artista l’illustrazione della copertina per il nono album dei Rolling Stones: dita appiccicose. Prodotto sotto la propria etichetta, il gruppo si è liberato dalle etichette discografiche per liberarsi dai dogmi artistici. Tuttavia, Mick Jagger fece alcune raccomandazioni a Warhol in una lettera datata 21 aprile 1969.

La copertina in questione, che dita appiccicose Pertanto, appare un primo piano del cavallo di un uomo in jeans, che indica senza dubbio che il modello è eretto. Considerato uno dei migliori, se non il migliore, gemme, questo album ha vinto la censura in molti paesi e ha generato molte polemiche.

READ  Arresto armato al Castello di Windsor dove la Regina stava festeggiando il Natale | globalismo

Di seguito è riportato un estratto della lettera in questione che mostra la misura in cui le pietre erano coinvolte nell’intero processo di produzione dei tronchi e la preoccupazione per le questioni industriali. Ecco cosa dice Mick Jagger ad Andy Warhol: “Caro Andy, sono così felice che ti occupi della concezione artistica del nostro nuovo album. Ecco due scatole di oggetti che potresti trovare utili. Secondo la mia breve e ingenua esperienza, più complessa è la confezione dell’album, cioè , più è complesso di poche pagine o di un volantino, più la riproduzione sarà marciume e ritardo insopportabile”.

In totale, Andy Warhol ha prodotto 250 borse Mick Jagger, ciascuna contenente dieci stampe. I cinque in vendita di Yannick Noah provengono da Portfolio 166.