Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scioperi previsti nel settore aereo quest’estate: piloti, addetti ai bagagli, guardie e compagnie aeree

Le partenze delle vacanze estive potrebbero subire interruzioni per i viaggiatori che saliranno a bordo dell’aereo. Le guardie di sicurezza colpiranno l’aeroporto di Bruxelles il 20 giugno e non sono le uniche a fare questo tipo di annuncio nei giorni scorsi.

La prima spada di Damocle per i viaggiatori: questo avviso di sciopero a Brussels Airlines. Non c’è ancora una data precisa… ma potrebbe cadere a fine giugno o inizio luglio. Risultato: voli cancellati in caso di sciopero confermato.

“Ovviamente l’obiettivo non è quello di infastidire i passeggeri, ma bisogna essere consapevoli che se le compagnie aeree continueranno a comportarsi in questo modo rigoroso ci saranno problemi a giugno e luglio, ma se ciò non cambia dopo queste misure, potrebbe continuare tutto lunga estate.‘”, avverte Didier Lippi, delegato CNE.

A questo punto, il 90% dei piloti di linea è favorevole a questo sciopero e intende perseguirlo. Passaggio successivo: ripulire l’equipaggio di cabina. I risultati saranno annunciati mercoledì prossimo. Ed è qui che lo sciopero sarà confermato o meno. Quella data sarà annunciata.

“Ci sono 1.000 persone che hanno lasciato l’azienda ea quelle che rimangono è stato chiesto di avere condizioni di lavoro più dure di prima. Soprattutto in tute da volo! All’improvviso, il tempo di riposo tra due spettacoli è stato notevolmente ridotto”, Contatta il rappresentante sindacale.

Sciopero della Guardia Nazionale il 20 giugno, Ryanair sta anche pianificando un’azione sindacale

Ha anche denunciato la mancanza di personale e condizioni di lavoro da parte del servizio di sicurezza aeroportuale. Data assoluta di osservazione: 20 giugno, Giornata Nazionale della Mobilitazione. L’80% dei dipendenti intende continuare lo sciopero. Senza di essa, niente controlli di sicurezza, e quindi niente voli…

READ  La vente des produits Kinder en chute libre: "On a l'impression que Kinder n'existe plus", confie une vendeuse

L’ultimo annuncio: relativo all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Il personale colpirà di nuovo dal 1lui è Luglio. A casa, i lavoratori di altre compagnie aeree stanno valutando la possibilità di fare le valigie. Come Ryanair, per esempio.

Cosa metterà in atto l’aeroporto di Bruxelles per ridurre i disagi?

Per gli aeroporti l’inizio dell’estate è un periodo cruciale, soprattutto a due anni dalla pandemia. Il nostro giornalista Loïc Parmentier è andato all’aeroporto di Bruxelles per misurare la temperatura di queste note di sciopero.

Il nostro giornalista spiega che verranno messe in atto diverse cose per cercare di affrontarlo. Soprattutto grazie al centro operativo dell’aeroporto di Bruxelles che comprende tutti i principali attori dello scalo: “La prossima settimana si incontreranno per cercare di trovare soluzioni alternative per arginare i disordini”, Loïc Parmentier spiega. “Anche se non possono evitarlo del tutto: l’aeroporto non può negoziare per conto della direzione di una società privata come lo è per le guardie di sicurezza. E qui sta la difficoltà”.Aggiunge.

Questo tipo di pensiero sarà implementato anche per altre potenziali azioni all’inizio delle vacanze, come le azioni sindacali per i piloti o la gestione dei bagagli. Soprattutto perché questo periodo è molto affollato: “Qui all’aeroporto di Bruxelles, stanno pianificando giornate con 75.000 passeggeri al giorno”, identifica sul posto il nostro giornalista.

Suggerimento: se il tuo volo viene cancellato, contatta la tua compagnia aerea, saranno le uniche a poterti aiutare.